RICERCA-ENEA: il presidente Mattarella visiterà il Centro Casaccia...

PMI-Confimi Industria incontra il Ministro per il Sud e...

14 settembre 2018 Comments Off on UNIVERSITÀ DELLA LOMBARDIA-Un sistema compatto e fortemente attrattivo per gli stranieri: Il nuovo presidente del Comitato Regionale di coordinamento delle Università lombarde, Remo Morzenti Pellegrini, punta tutto sull’internazionalizzazione Dalla home page

UNIVERSITÀ DELLA LOMBARDIA-Un sistema compatto e fortemente attrattivo per gli stranieri: Il nuovo presidente del Comitato Regionale di coordinamento delle Università lombarde, Remo Morzenti Pellegrini, punta tutto sull’internazionalizzazione

«Un sistema universitario regionale compatto e vario, in uno spirito di fattiva collaborazione tra gli atenei lombardi, statali e privati, e con università e istituzioni straniere di alto profilo scientifico». Questa la linea guida del nuovo presidente del Comitato regionale di coordinamento delle università lombarde, Remo Morzenti Pellegrini, rettore dell’Università degli Studi di Bergamo, che, per i prossimi 2 anni di mandato, punterà sulla rete regionale e l’internazionalizzazione, sia in termini di didattica che di ricerca scientifica.

«Ben vengano le attivazioni di corsi in lingua inglese che valorizzino la varietà dell’offerta formativa del sistema regionale, che rappresenta il 20% del sistema nazionale e attraggano studenti dall’estero. Essere un sistema, ricco e vario, rende le università lombarde altamente attrattive per studenti, atenei e istituzioni straniere. Sicuramente, limitare l’attivazione di corsi per paura di “pestarsi i piedi”, non è nei miei piani. Se questo punto, infatti, sono in perfetto accordo con la linea intrapresa dall’ex-presidente Giovanni Vago, rettore della Statale di Milano» – continua Remo Morzenti Pellegrini ( Foto@Laura-Pietra).

Con la nomina del nuovo presidente, avvenuta all’unanimità nel corso della riunione del Comitato nella Sala di Rappresentanza dell’Università Statale di Milano mercoledì 12 settembre, il Comitato vede per la prima volta dalla sua nascita alla guida un professore diverso da un rettore della Statale di Milano.

 

 

Comments are closed.