IMPRESE – Bridgestone: incontro al Mise. Passera, chiusura non...

AMBIENTE – Aia Ilva: non risultano inadempienze dell’azienda

14 marzo 2013 Comments (0) News

UE – Sport: lotta alle partite truccate e alle scommesse illegali. Richieste sanzioni comuni

Sulla base della risoluzione votata giovedi, 14 marzo, gli Stati membri dell’Ue dovrebbero intensificare i loro sforzi per combattere la corruzione nello sport, introducendo sanzioni comuni per le partite truccate. Gli eurodeputati hanno evidenziato che tutte le persone coinvolte nella lotta contro le partite truccate, comprese le organizzazioni sportive, la polizia, le autorita giudiziarie e gli operatori del gioco d’azzardo, dovrebbero coordinare meglio i propri sforzi per lo scambio di informazioni e la condivisione degli strumenti di maggior successo contro la corruzione nello sport. Gli Stati membri dovrebbero pertanto istituire organismi nazionali a tal scopo.

Il documento chiede la condivisione dei nominativi delle persone coinvolte in casi di corruzione, in quanto cio contribuirebbe a evitare che le attivita illegali vengano semplicemente spostate in un altro Paese dell’Ue. Per applicare il diritto comunitario in questo settore, gli Stati membri dovrebbero inoltre istituire unita investigative comuni per combattere i siti di scommesse illegali e quelli anonimi su tutto il territorio comunitario.

La risoluzione invita la Commissione europea a individuare i Paesi terzi, in particolare quelli che ospitano “paradisi asiatici di gioco”, al fine di rafforzare la collaborazione per combattere la criminalita organizzata legata al mondo delle scommesse illegali e delle partite truccate.

Il Parlamento europeo ha proposto, inoltre, un codice di condotta per giocatori, arbitri e staff tecnico, misure per la protezione dei minori e programmi nazionali di istruzione come base per una raccomandazione della Commissione sulle migliori prassi nell’ambito della prevenzione e della lotta contro la manipolazione di incontri da adottare il prossimo anno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.