LAVORO – Conciliazione: con nuove norme non è più...

TLC – Aree rurali: ridotto il digital divide con...

29 novembre 2010 Comments (0) News

UE – Gestione ambientale: premiato l’eco-canile di Napoli nella sezione micro-organizzazioni

Sei organizzazioni si sono aggiudicate i premi del sistema europeo di ecogestione e di audit (European Eco-Management and Audit Scheme – Emas*) per l’eccellenza nella gestione ambientale. I vincitori sono stati proclamati nel corso di una cerimonia di premiazione tenutasi a Bruxelles. I premi per l’ambiente sono attribuiti ogni anno dalla Commissione, fin dal 2000, ad aziende private e organismi pubblici che si distinguono per i risultati conseguiti in campo ambientale. I premi per il 2010 volevano essere un riconoscimento per l’uso efficiente delle risorse, tema che include il consumo di acqua e di energia, la produzione di rifiuti e le emissioni di CO2 Quest’anno si e raggiunto il record di partecipazione, con 42 organismi in lizza, provenienti da 15 Paesi europei. I sei vincitori sono stati scelti da una giuria composta da sei esperti nel campo della gestione ambientale e dell’uso efficiente delle risorse.

All’Italia il premio per le micro-organizzazioni, vinto dalla Soc. Coop. Dog Park arl: quest’associazione di beneficienza con sede a Napoli si occupa di cani randagi e abbandonati, offrendo loro un rifugio, assistenza quotidiana e cure mediche. La giuria ha apprezzato il modo in cui questa organizzazione fa un uso efficiente delle risorse, riducendo, per esempio del 30% il consumo d’acqua necessaria per le attivita quotidiane di pulizia degli animali e del canile e riutilizzando la carta da ufficio come lettiera nelle cucce. Dog Park usa inoltre la tecnologia fotovoltaica per trasformare la luce solare in elettricita.

Gli altri premi sono stati vinti per le piccole organizzazioni dall’Estonia con la Ecoprint AS, una tipografia che sta svilupapndo una “stampa ecologica”; per le organizzazioni di medie dimensioni dal Belgio con Oxfam-Solidarite che presta aiuto a oltre 25 Paesi mediante gli incassi dei propri negozi di prodotti alimentari e di artigianato; per le grandi organizzazioni, dalla Spagna con Mahou SA, produttore di birra che ha ridotto i rifiuti da discarica di oltre il 90% grazie ad un maggiore ricorso alla raccolta differenziata. Passando agli Enti pubblici, i premi sono stati vinti per le piccole organizzazioni dalla Germania dalla Universita di scienze applicate di Eberswalde (Hochschule fur nachhaltige Entwicklung Eberswalde), specializzata nello sviluppo sostenibile delle zone rurali; per le grandi organizzazioni la Gran Bretagna con Sandwell Homes, un’organizzazione di edilizia popolare che offre servizi di gestione, riparazione e manutenzione a circa 30mila alloggi.

*Si tratta di uno strumento di gestione per le imprese e le organizzazioni che consente di valutare, comunicare e migliorare le prestazioni ambientali. Le imprese possono tagliare i costi consumando meno risorse, come l’energia e l’acqua, e riducendo al minimo l’uso e i rifiuti di materiali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.