AMBIENTE – Giornata degli alberi: Prestigiacomo, approvazione Senato è...

IMPRESE – Ricapitalizzazione: Tremonti pensa aun fondo per salvarle...

13 aprile 2011 Comments (0) News

UE – Ogm: gli Stati membri possono indicare motivi ambientali o socioeconomici per limitare o vietare colture approvate

La Commissione, salute pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo ha detto che “gli Stati membri dell’Unione europea dovrebbero essere in grado di indicare i motivi ambientali, come la resistenza ai pesticidi, per limitare o vietare la coltivazione di colture geneticamente modificate approvate dall’Ue” perche “queste motivazioni, potrebbero rafforzare la tutela giuridica contro le sfide del Wto contro il possibile bando degli Ogm”. Per la relatrice Corinne Lepage si tratta di “un chiaro segnale da parte del Parlamento al Consiglio e alla Commissione: il sistema di autorizzazione Ue dovrebbe essere mantenuto, ma si dovrebbe riconoscere che alcuni impatti agricoli e ambientali, come pure gli impatti socioeconomici legati alla contaminazione, possono essere citati dagli Stati membri per giustificare un divieto o restrizione alla coltivazione di Ogm”.

Austria, Francia, Grecia, Ungheria, Germania e Lussemburgo hanno gia utilizzano la cosiddetta “clausola di salvaguardia” prevista dall’attuale Direttiva Ue del 2001, per vietare la coltivazione di Ogm per motivi di salute o ambientali. Il cambiamento proposto dalla Commissione europea avrebbe consentito agli Stati membri solo “altri” motivi per limitare o vietare le colture Ogm che hanno avuto un via libera a livello Ue. Ma gli eurodeputati sostengono che Stati membri devono poter citare anche motivi ambientali, come la resistenza ai pesticidi, l’invasivita delle colture o la necessita di preservare la biodiversita. Anche gli impatti socioeconomici potrebbero essere una base legittima per un divieto, per esempio, dove i rischi di contaminazione non possono essere gestiti praticamente per proteggere altri tipi di agricoltura.

La proposta non riguarda direttamente l’approvazione di sicurezza per le varieta di colture Ogm, che continuera a essere effettuata a livello comunitario.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.