ALIMENTI – Pesce: meglio quello pescato o di allevamento?

ENERGIA – Consumatori: contratti truffa e firme false, il...

28 gennaio 2011 Comments (0) News

UE – Fisco: la Commissione deferisce alla Corte otto Stati membri a causa della loro normativa sull’Iva per gli agenti di viaggio

La Commissione ha deciso di deferire alla Corte di giustizia europea per non aver adeguatamente attuato la normativa Iva dell’Unione per gli agenti di viaggio, la Repubblica ceca, la Finlandia, la Francia, la Grecia, l’Italia, la Polonia, il Portogallo e la Spagna. La direttiva Iva 2006/112/CE contiene disposizioni speciali (il cosiddetto regime speciale del margine) per gli agenti di viaggio che vendono pacchetti ai viaggiatori. Gli Stati membri citati dinanzi alla Corte hanno attuato queste disposizioni speciali in modo scorretto, provocando cosi distorsioni della concorrenza tra le agenzie di viaggio, poiche alcuni agenti sono soggetti ad un onere fiscale superiore rispetto ad altri.

Il regime speciale del margine e stato incluso nella direttiva Iva per semplificare l’applicazione dell’Iva per gli agenti di viaggio dato che elementi dei pacchetti da loro venduti potrebbero essere ubicati in diversi paesi ed essere pertanto soggetti a diverse normative. Le agenzie di viaggio possono beneficiare del regime speciale del margine quando vendono pacchetti ai viaggiatori. Il regime non si applica tuttavia agli agenti di viaggio in caso di vendita di pacchetti vacanze ad altre societa, in particolare ad altri agenti di viaggio a fini di rivendita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.