INFRASTRUTTURE-Ppp: a oggi vale il 44% del mercato

IMPRESE-Cloud computing: preoccupate ma ottimiste

4 ottobre 2011 Comments (0) Dalla home page

UE-Etichettatura alimenti: via libero definitivo

Un deciso passo avanti nella tutela dei diritti dei consumatori e per la difesa del lavoro del produttore agricolo: infatti, finalmente si potranno fare scelte consapevoli in campo alimentare grazie a un’etichetta piu trasparente, chiara e leggibile. Lo ha affermato la Cia-Confederazione italiana agricoltori esprimendo soddisfazione per il via libera definitivo del Consiglio Competitivita dell’Unione europea al nuovo regolamento sull’etichettatura dei prodotti alimentari, che, tra l’altro, estende l’obbligo dell’origine anche alle carni suine, avicole e ovi-caprine, come gia accade per le carni bovine, il miele, l’olio d’oliva, la frutta fresca e gli ortaggi.

“E’ una decisione importante che – ha sottolineato la Cia – va nella direzione indicata dal nostro Paese che, attraverso una legge approvata dal Parlamento, estende a tutti i prodotti l’obbligo di indicare in etichetta l’origine. Una scelta che premia la linea italiana”. La Cia, comunque, e costantemente impegnata per l’estensione dell’etichetta d’origine anche per tutti i prodotti animali trasformati, come i prosciutti, i salumi e i formaggi.

Spesso, infatti, il consumatore e tratto in inganno da etichette che riportano dizioni che richiamano all’italianita quando, invece, il prodotto nasce da materie prime straniere.

Un orientamento che sembra far breccia nella Commissione Ue la quale ha gia annunciato che, in un futuro prossimo, l’etichettatura del Paese d’origine potrebbe essere estesa ad altre categorie di cibo (come la carne utilizzata come ingrediente, il latte o gli alimenti non trasformati). Ma prima dovranno essere effettuate valutazioni d’impatto entro due anni dall’entrata in vigore del nuovo regolamento, proprio per verificare la fattibilita e i costi potenziali che tali obblighi d’etichettatura comporterebbero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.