REGIONI – Lazio: cave e torbiere, cosa cambia

AMBIENTE-Biciday: Cdm, ok per la festa della bicicletta

7 aprile 2011 Comments (0) Dalla home page

UE – Costo del denaro: Bce lo aumenta all’1,25%

Il presidente della Banca centrale europea Jean Claude Trichet ha annunciato l’aumento dei tassi d’interesse, che passano dall’1% al 1,25%. I tassi di interesse determinano sia l’andamento dell’indice euribor, il riferimento principale per i mutui a tasso variabile, sia l’indice euriirs su cui si calcolano i mutui a tasso fisso.

L’aumento di di 25 punti rappresenta il primo aumento dal 2008 e mette fine a due anni di costo del denaro al minimo storico.

”La nostra sola responsabilita – ha affermato il presidente della Bce – e di garantire la stabilita dei prezzi nel medio termine. La decisione odierna di alzare il costo del denaro risponde a questo obiettivo. Mantenere ancorate le aspettative di inflazione – ha sottolineato – e un beneficio per tutti i 17 Paesi dell’Eurozona e puo contribuire alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro”. Inoltre, per la Bce e essenziale evitare una seconda ondata (second round effect, vale a dire la trasmissione dell’inflazione dai costi (petrolio e altre materie prime) ai salari,. “Non sara ollerato – ha spiegato Trichet – anche se per ora non lo vediamo, ma siamo pronti all’azione nel caso di rendesse necessario”.

Parlando di rischi, il presidente della Bce ha ribadito che “e ancora troppo presto per valutare l’impatto dell’incidente nucleare in Giappone sui prezzi dell’energia, ma e assolutamente chiaro che la combinazione delle crisi in Nord Africa, Medio Oriente e Giappone genera dei rischi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.