GOVERNO – Stabilità: opposizioni si impegnano a chiudere lavori...

GOVERNO – Stabilità: il relatore Milanese spera per soluzione...

16 novembre 2010 Comments (0) News

UE – Agroalimentare: prima riunione forum per migliorare competitività

Riunito per la prima volta a Bruxelles il forum ad alto livello destinato a far funzionare meglio la catena dell’approvvigionamento alimentare che varera un programma di lavoro per aumentare la competitivita e promuovere pratiche contrattuali migliori nel settore alimentare a livello europeo. In una dichiarazione congiunta Antonio Tajani, vice presidente della Commissione e i commissari Michel Barnier, John Dalli e Dacian Ciolos hanno affermato che “e essenziale che queste varie iniziative diano vita a un settore agroalimentare piu competitivo a vantaggio dei consumatori, degli agricoltori e dell’industria di trasformazione. E per questo che la Commissione ha deciso di istituire questo Forum. Lavorandovi insieme, possiamo conferire alla catena dell’approvvigionamento alimentare i mezzi per contribuire attivamente alla strategia Europa 2020″. Ed hanno aggiunto: “In tema di sicurezza alimentare dobbiamo sia contribuire alla competitivita lungo tutte le filiere del sistema alimentare sia aumentare la fiducia dei consumatori, che sono la forza motrice che sta dietro questo settore del mercato”.

Il Forum si compone di 45 membri che rappresentano alcuni Stati membri, aziende europee che operano nel campo della produzione, lavorazione o distribuzione di prodotti alimentari nonche associazioni professionali e organizzazioni non governative in rappresentanza degli interessi dei cittadini: infatti, l’industria agroalimentare – che rappresenta il 2% del Pil europeo e il 13,5% dell’occupazione complessiva nel settore manifatturiero della Ue (310mila imprese, alcune delle quali sono leader a livello globale) – insieme al settore agricolo e a quello della distribuzione, fornisce ai consumatori una gamma assai varia di prodotti sicuri e sani in grado di soddisfare le loro esigenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.