AMBIENTE – Sostanze pericolose: arriva Stone Universal Sorb di...

IMPRESE – Workshop alla Camera di commercio di Modena:...

10 dicembre 2013 Comments (0) News

TRASPORTI- Direzione Generale Porti: nessuna soppressione. Gli allarmismi sono dannosi soprattutto se non supportati dai dati di fatto

Non c’e nessuna “soppressione” o ” eliminazione” della Direzione Generale Porti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Titoli quali “L’Italia pronta a tradire i porti” generano allarmismi inutili e dannosi, soprattutto in un momento in cui il Ministero e impegnato nell’elaborazione di un nuovo piano di razionalizzazione delle attuali 24 Autorita portuali, che le riduca significativamente nel numero introducendo il concetto di distretti logistico-portuali in grado di fare sistema e di confrontarsi non con la concorrenza interna ma con la competizione internazionale dei grandi porti del Nord Europa e delle crescenti economie marittime del Sud del Mediterraneo. Lo si legge in una nota del Ministero stesso.

Gli allarmismi sono dannosi soprattutto se non supportati dai dati di fatto – si legge ancora – Con la riforma del Titolo V della Costituzione gran parte delle competenze in materia di porti e demanio marittimo sono state assegnate alle Regioni e agli enti locali. Nel nuovo schema di riorganizzazione del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e prevista la Direzione generale per la vigilanza sulle Autorita portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne che non cancella nessuna delle competenza e delle funzioni residue, ma per esigenze di razionalizzazione e di sinergia tra i due comparti accorpa la Direzione generale per i porti e la Direzione generale per il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.