PMI – Rete imprese Italia: Venturi, un’opportunità in vista...

REGIONI – Lazio: Polverini “apre” al progetto Roma Formula...

20 luglio 2010 Comments (0) News

TERRITORIO – Federalismo demaniale: associazioni di tutela culturale e ambientale, no a “mera svendita”

Il decreto legislativo licenziato dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 20 maggio che disciplina il trasferimento dei beni demaniali dallo Stato centrale alle amministrazioni locali ha innescato una serie di interrogativi tanto sui rischi e sui vantaggi, quanto sulle reali conseguenze del federalismo demaniale. Per capirne di piu e per confrontare idee e visioni sul federalismo demaniale, il Touring Club Italiano (Tci) ha chiamato a raccolta le principali associazioni che in Italia si occupano di difendere e valorizzare il patrimonio culturale e ambientale, da Italia Nostra al Fai ( Fondo ambiente italiano), da Legambiente al Cai ( Club alpino italiano) e al Wwf.

“Il risultato dell’incontro – si legge in una nota – e l’avvio di un gruppo di lavoro che, da ora in poi, interagisce con le istituzioni e vigila, con il supporto di soci e cittadini, affinche il trasferimento dei beni dello Stato non si riduca a una mera svendita, ma si traduca in una messa a valore sociale e non solo economica del patrimonio nazionale ( nella foto: la suggestiva Villa Gregoriana a Tivoli, in provincia di Roma che abbiamo voluto considerare come simbolo perche restaurata dal Fai che ha voluto cosi festeggiare il 30° anniversario della sua fondazione: infatti, dopo aver ottenuto nel 2002 l’affidamento della Villa da parte del Demanio di Roma, il Fai ha aggregato uomini, enti ed associazioni onde provvedere ai lavori necessari per la riapertura del parco – ndr).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.