IMPRESE – Expo 2015: presentati 65 progetti al concorso...

CONSUMI – Vendite al dettaglio: Istat, a dicembre +0,2%...

22 febbraio 2013 Comments (0) News

TERRITORIO – Consorzio Tiberina: terzo rapporto annuale, metodo partecipativo e “road show”

Quinto Alto Patronato del presidente Napolitano nella breve storia (circa 3 anni) del “Consorzio Tiberina – Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere”: si tratta di quello appena pervenuto cumulativamente per le varie presentazioni del nostro Terzo Rapporto Annuale, dal titolo “Per un futuro sostenibile della Tiberina – Coesione territoriale e sviluppo endogeno fra tradizione e innovazione”, da svolgersi fra marzo e maggio. Lo si legge in una nota del Consorzio Tiberina.

Nell’abituale spirito partecipativo – continua la nota – che ha consentito al Consorzio di raccogliere 58 Consorziati fra Enti Locali, Universita, Associazioni, Media, Imprenditori e altri Soggetti interessati alla valorizzazione interdisciplinare e intersettoriale della regione Tiberina (oltre a contributi e progetti come per esempio quelli del “Call for Ideas 2011”, una mailing-list ormai fidelizzata di circa 60.000 destinatari, etc etc), vorremmo introdurre un ulteriore elemento d’innovazione – com’e tipico delle nostre prassi – effettuando un breve “road-show” in almeno 4 localita con sedi dei nostri autori (al momento previste le citta di Perugia, Orvieto, Viterbo e un Comune fra la Riserva Naturale del Monte Soratte e la Riserva Naturale Nazzano Tevere-Farfa), sulla base degli attuali capitoli del Rapporto – oltre a note Introduttive e conclusive – riguardanti:
? La metaprogettazione e gli elementi quantitativi
? La progettazione del Distretto Biologico: una svolta ecologica nella gestione del territorio
? La progettazione del Distretto Culturale: un’identita da far conoscere
? La progettazione del Distretto Tecnologico: verso una “Silicon Valley” della new-soft-green economy.

L’elemento innovativo – da esplicitare nelle presentazioni – sara di aggiungere un ultimo breve capitolo, prima di andare in stampa e organizzare l’ultimo evento a maggio a Roma, proprio a seguito degli incontri di marzo e aprile; il titolo del capitolo potrebbe essere: Il Consorzio Tiberina “come rete” e “nelle reti”.

Hanno fornito contributi di testo per i tre Rapporti 2010, 2011, 2012 singoli esperti e autori, fra gli altri:

– Universita degli Studi di Torino
– Universita degli Studi della Tuscia
– Universita degli Studi di Perugia
– Universita degli Studi di Roma “Tor Vergata”
– Universita degli Studi di Roma “La Sapienza”
– Universita degli Studi del Molise
– FO.CU.S. – Centro di Ricerca sulla valorizzazione e gestione dei centri storici minori e relativi sistemi paesaggistico-ambientali
– IBAF-CNR Istituto di Biologia Agro-ambientale e Forestale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Porano – Legnaro – Montelibretti – Napoli – Cinte Tesino)
– IRAT-CNR Istituto di Ricerche sulle Attivita Terziarie del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Napoli)
– Societa Geografica Italiana
– Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile
– FEE Italia – Foundation for Environmental Education
– Autorita di bacino del fiume Tevere
– Consorzio di Bonifica Tevere Nera
– Slow Food Italia
– Associazione Ambientalista Marevivo
– ANCI Res Tipica
– Associazione Internazionale Iter Vitis
– Associazione Citta del Vino
– CAIRE – Cooperativa Architetti e Ingegneri – Urbanistica S.c.r.l. (Reggio Emilia)
– Associazione Amici del Tevere
– Associazione Amici dell’Auditorium (Roma)
– Centro di Studi per il Patrimonio di S. Pietro in Tuscia
– Europrogetti & Finanza S.r.l. (Milano)
– ICQ Holding S.p.A. (Roma)
– Centro Studi Silvia Santagata – EBLA
– Comune di Otricoli – TR
– Associazione Culturale EOLO – Etnolaboratorio per il Patrimonio Culturale Immateriale
– Sistema Alfa Chi S.r.l. (Roma)
– FederBio – Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.