CRISI – Il Governo lavora a un nuovo scudo...

TERREMOTO – In camper per assistere le Pmi

9 aprile 2009 Comments (0) Dalla home page

TERREMOTO – Zaia: gravi danni anche Zafferano

Agricoltura abruzzese danneggiata per un centinaio di milioni di euro

Ritireremo la giacenza delle aziende agricole colpite dal terremoto. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia (nella foto), nel corso della sua visita in Abruzzo accompagnato dagli uomini del Corpo forestale dello Stato che sono nella zona colpita sin dall’inizio della tragedia. Ad accogliere Zaia c’erano anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Mauro Febo, il direttore regionale di Coldiretti Abruzzo, Michele Errico, e Domenico Falcone, presidente della Cia Abruzzo.
“Possiamo stimare a una prima analisi i danni in circa 100 milioni di euro- ha sottolineato Zaia – i settori piu colpiti sono quelli della zootecnia anche se non possiamo dimenticare alcuni prodotti bandiera dell’Abruzzo come lo Zafferano o il Montepulciano. Lo sforzo del ministero-  ha ribadito ancora Zaia- “e concreto e strutturale provvederemo innanzitutto a ritirare subito attraverso l’Agea tutti i prodotti agricoli in giacenza nelle aziende colpite dal terremoto”.
Inoltre il ministro ha anticipato che “abbiamo previsto di favorire le aziende dei comuni colpiti dal sisma sospendendo alcune scadenze fiscali” con una serie di provvedimenti. In particolare, “sospensione dei pagamenti dei contributi di previdenza ed assistenza sociale, ivi compresa la quota a carico dei dipendenti nonche dei contributi delle prestazioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale”. E ancora “sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti di natura tributaria (Irpef, Irpeg, Iva); sospensione di tutti i termini relativi alle controversie giurisdizionali e amministrative”. E poi “sospensione del versamento dei contributi consortili di bonifica gravanti sugli immobili agricoli ed extragricoli; applicazione del trattamento straordinario di integrazione salariale all’intero comparto agricolo”.
“Abbiamo messo a disposizione- ha comunicato Zaia- un numero verde, 800105166, per regolare le domande di aiuto con le offerte messe a disposizione dalle Confederazioni agricole”.
Il numero verde, 800105166, sara attivo nei giorni feriali dalle 9 alle 18 inoltre sara sempre attiva una segreteria telefonica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.