POLTRONE – Barberis nuovo presidente di Eurochambres

AMBIENTE – Accordo Anci – Conai per differenziata

18 ottobre 2009 Comments (0) Dalla home page

SUD – Tremonti: banca non sarà carrozzone

Il ministro difende la sua iniziativa che ha suscitato interesse anche tra i privati

Rispetto ai 5 milioni previsti nel disegno di legge approvato dall’ultimo Consiglio dei Ministri di giovedi scorso, lo start-up della Banca del Mezzogiorno avra per i conti pubblici costi inferiori ma ”il problema vero non e quanti soldi mette il pubblico, ma che ideologia, che leva che ethos si attiva visto che l’idea e quella della banca sul territorio e l’entusiasmo che abbiamo avuto e crescente:  tutta la societa economica e civile del Paese si mobilitera. Dall’industria al commercio all’artigianato alle cooperative di qualsiasi colore a parti importanti del sindacato”.
 Ad affermarlo il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti (nella foto) che e tornato a parlare del suo progetto di una banca per il Sud, un’idea ”condivisa con forza – ha ribadito – all’interno della mia coalizione”. Per il ministro ”e perfettamente accettabile in tempi di  crisi chiedere l’aiuto di qualche milione. Non sara un’iniziativa politica – ha poi aggiunto – nel senso di essere un carrozzone. Con due o tre milioni, vi posso assicurare che non c’e un carrozzone”. Sul ruolo che Poste Italiane avra nella banca del sud, Tremonti ha precisato che ”dovranno trovare un futuro, lo vedranno  loro e lo vedranno i privati. Ora – ha ancora precisato il ministro – in pista ci sono  le banche di credito cooperativo. Il modello e’ quello del credit agricole e sono convinto – ha concluso – che sia un modello straordinario”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.