WELFARE – Immigrati: Gheddafi, o 5 mld da Ue...

LAVORO – Conciliazione: con nuove norme non è più...

29 novembre 2010 Comments (0) News

SUD – Piano: da Cdm ampio spazio al turismo

Il Sud e un giacimento inesauribile di bellezze artistiche e paesaggistiche, in grado di attirare un numero di turisti molto maggiore. Lo ha affermato il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, dopo l’approvazione del Piano nazionale per il Sud approvato dal Consiglio dei ministri di venerdi 26 novembre. “Ci sono amplissimi margini per migliorare – ha aggiunto il ministro – e in particolare per favorire l’integrazione tra la fascia costiera, dove si concentrano le presenze, e il territorio retrostante, ricchissimo di attrattive, ma spesso – ha sottolineato – penalizzato dalla mancanza o dall’inadeguatezza delle infrastrutture e dalle carenze qualitative dell’offerta turistica nel suo complesso. Percio – ha ribadito la Brambille – puntiamo sulle eccellenze del territorio, sulla qualificazione delle risorse umane e su un’intensa azione di promozione”.

Tre le priorita individuate: iniziative per la promozione dell’apprendistato e della formazione sul lavoro e la realizzazione di una Scuola di alta formazione turistica che costituisca un punto di riferimento per l’Europa e l’intero bacino del Mediterraneo, facendo leva sulla tradizione e sul valore aggiunto dell’esperienza italiana in fatto di accoglienza; la creazione di una rete di destinazioni d’eccellenza sul modello comunitario delle “European destinations of excellence” e l’elaborazione di progetti-pilota in aree con alto potenziale ancora inespresso, che rappresentino modelli di sviluppo turistico integrato; l’adozione di una strategia unitaria di comunicazione, promozione e commercializzazione del sistema turistico del Mezzogiorno. Il Piano, inoltre, prevede interventi per la valorizzazione “anche a fini turistici” del patrimonio museale e archeologico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.