IMPRESE – Commercio: Squinzi e Sangalli, con art.62, ...

SVILUPPO BIS – Testo definitivo: Napoliatano firma e a...

19 ottobre 2012 Comments (0) News

STABILITA’ -Iniziato iter Camera: manovra da 12,889 mld (nuove spese per 12,473 mld)

La Legge di Stabilita inizia ufficialmente il suo iter in Parlamento e emergono tutte le cifre, a partire dalla sua entita: 12,889 miliardi. L’operazione nelle intenzioni del Governo doveva essere indolore, ma su essa sono continuate ad arrivare richieste di modifica. Il ministro Vittorio Grilli ha aperto alle ipotesi di cambiamenti da parte del Parlamento.

Ma il Governo non avrebbe rinunciato a uno stop anche dell’aumento dell’altro punto di Iva come ha rivela il sottosegretario all’Economia Gianfranco Polillo, lo stesso che aveva anticipato il calo Irpef. ”Ci adopereremo fin da ora – ha detto Polillo – affinche questo non avvenga portando avanti la spending review e puntando su un miglioramento del quadro generale di finanza pubblica, confidando sui primi segnali positivi – l’abbassamento degli spread – che si sono manifestati”.

Nel testo giunto alla Camera risultano esserci nuove spese per 12,473 miliardi , di cui 3,552 miliardi di maggiori spese correnti, e 8,751 miliardi di minori entrate. A fronte di queste le coperture ammontano a 12,889 miliardi: 6,655 miliardi sono le maggiori entrate – in pratica gli aggravi fiscali – e 6,234 miliardi di riduzione di spesa corrente. Cifre che hanno fatto gridare allo scandalo alla Lega Nord e all’ex ministro Giulio Tremonti perche “ci sono nascosti ben 6-7 miliardi di tasse in piu”.

Il ministro Grilli ha difeso le sue scelte affermando che “l’equita e sempre stata il parametro fondamentale delle scelte del Governo” e “questa legge – ha sottolineato – riduce senza dubbio le imposte perche senza di essa l’Iva sarebbe salita di 2 punti” ricordando che ”In Parlamento ne discuteremo e se si arriva a una diversa concezione si puo fare”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.