EXPO-Bosco padiglione Austria: chiusi i lavori di costruzione. In...

RIFORME-Codice della Strada: il Senato boccia alcuni provvedimenti. Fiab...

2 marzo 2015 Comments Off on SOSTENIBILITA’-Asdomar: presentato bilancio 2013. In azienda impegno condiviso Dalla home page

SOSTENIBILITA’-Asdomar: presentato bilancio 2013. In azienda impegno condiviso

Generale Conserve S.p.A presenta il secondo Bilancio di Sostenibilità  Asdomar (marchio leader nel segmento del tonno premium e seconda marca dell’intero mercato); per quest’edizione è stata inserita l’intera gamma dei prodotti, non solo il tonno prodotto a Olbia, quindi, ma anche lo sgombro e il salmone prodotti nello stabilimento di Villa Do Conde, in Portogallo.

Il documento, riferito all’esercizio 2013, testimonia l’impegno di Generale Conserve nell’applicare la sostenibilità innanzitutto al proprio core business[1], ovvero la pesca del tonno e dello sgombro, ma dando sempre centralità alla corretta gestione dei dipendenti, alla sicurezza sul lavoro, all’efficienza nell’utilizzo dell’energia, dell’acqua e degli scarti di lavorazione. Tutti i prodotti, infatti, sono il frutto di un impegno condiviso per garantire la qualità e la sostenibilità delle materie prime e della produzione, l’eccellenza del gusto e la cura della presentazione.

È con queste convinzioni che in un periodo di congiuntura sfavorevole, il Gruppo ha continuato a perseguire la sua strategia che vede nello sviluppo l’unica strada per competere e generare profitto nel tempo. Generale Conserve S.p.A è la seconda azienda del mercato italiano delle conserve ittiche ed è tra le poche realtà imprenditoriali italiane che, in controtendenza rispetto ai trend di delocalizzazione di questi ultimi anni, ha portato dal 2008 la produzione in Italia costruendo poi un nuovo stabilimento, inaugurato a Olbia nel febbraio 2010, con un investimento di 25 milioni di euro. Qui si svolge tutto il processo produttivo del tonno da intero.

“Crediamo che solo un consumatore informato possa diventare in futuro un Consum-attore: cioè colui che può riconoscere il valore reale che sta dietro un prodotto e sceglierlo”, afferma Vito Gulli, presidente e amministratore delegato di Generale Conserve.

La sostenibilità è uno dei pilastri dell’Azienda, che ha fatto dell’etica un elemento strategico; lo testimonia la scelta di utilizzare come punto di partenza e non come traguardo le numerose certificazioni ottenute. Ad esempio, in tema di sostenibilità della pesca, oltre ai requisiti dello schema Friend of the Sea, l’Azienda si auto-impone limiti dettati da proprie scelte – spesso effettuate con grande lungimiranza e in anticipo sui tempi – prima fra tutte, la selezione di soli tonni adulti per salvaguardare la riproduzione delle specie[2].

Il tonno ASDOMAR è, inoltre, posizionato:

  • al primo posto della classifica “Il Rompiscatole” di Greenpeace sulla sostenibilità del tonno
  • al primo posto (l’unico con soli segni positivi) nell’indagine Greenpeace sulla trasparenza in etichetta

(Foto: Vito Gulli, presidente e amministratore delegato di Generale Conserve)

Generale Conserve, con il marchio ASDOMAR, a settembre 2014 è stata nominata Campione Nazionale agli European Business Awards e a novembre 2014, è stata insignita del Premio Aretè 2014 per la categoria “bilancio sociale”.

1 Il Bilancio è redatto in conformità alla nuova versione G4 delle line guida del Global Reporting Iniziative, una versione che diventerà obbligatoria per i report pubblicati secondo lo standard GRI dopo il 31 dicembre 2015.

[2] ASDOMAR lavora solo due tipologie di tonno:

–          Tonnetto striato solo se certificato ‘pescato a canna’

–          Tonno a pinne gialle adulto solo superiore ai 20 kg o al metro di lunghezza

 

Generale Conserve S.p.A

Seconda azienda del mercato tonno olio con quasi il 17% di quota, chiude il 2014 con un fatturato netto di 186 milioni di euro in contino incremento verso gli anni precedenti. Il fatturato dell’azienda è sviluppato per il 60% circa da marchi propri (ASDOMAR detiene una quota nel mercato tonno olio totale di circa il 7,1%), per il restante 40% il da Private Label. Nel maggio 2013 l’azienda ha acquisito il brand MANZOTIN entrato a pieno titolo nel portafoglio marchi dando vita ad una prima diversificazione dell’offerta di conserve alimentari di qualità. A dicembre 2013 DE RICA, altro marchio storico della tradizione agro-alimentare italiana, è entrato a far parte del portafoglio di Generale Conserve.

 

Comments are closed.