INDUSTRIA – Italia/Francia: Zanonato e Montebourg, un’alleanza per rilanciare...

WELFARE – Ancos/Confartigianato: consegnati pulmini per trasporto anziani e...

19 luglio 2013 Comments (0) News

SALUTE – Caso Stamina: Movimento Vite Sospese e Sicilia Risvegli, da martedì 23 luglio a Roma protesta a oltranza davanti al Ministero

Le proteste del 10, 11 E 12 luglio non sono servite a nulla. Tante promesse, ma di fatti ancora non se ne sono visti. Per questo con i miei fratelli abbiamo deciso di tornare a Roma il 23 luglio, ci incateneremo davanti al Parlamento, in piazza Montecitorio, dalle 10 in poi, e questa volta sara a oltranza. Se necessario moriremo li davanti a tutti. Anzi: colgo l’occasione per chiedere a chi puo di portare due bare, una per me e una per mio fratello, perche noi da Roma andremo via solo morti. E non saremo i soli, tanti altri malati gravissimi seguiranno il nostro esempio”. A lanciare una nuova protesta a Roma e Sandro Biviano, il 37enne di Lipari affetto, insieme ai suoi tre fratelli, da distrofia muscolare e diventato l’uomo simbolo delle proteste a favore del Metodo Stamina del 10, 11 e 12 luglio.

“Ci era stato promesso un incontro con il ministro della Salute Lorenzin. Durante le proteste, nel silenzio dei media, avevamo avuto un incontro con la senatrice Pdl Bonfrisco, che ci aveva promesso di farci ricevere dalla Lorenzin. Ma i giorni passano e non ci sono segnali che il ministro voglia riceverci o ascoltarci. Al contrario. E nel frattempo, mentre il ministro fa finta di non vedere e non sentire, la gente muore. Mia sorella si e aggravata, io mi sono aggravato, anche a causa delle ore passate a protestare sotto il sole e la pioggia – ha aggiunto Biviano – e non permettero ne alla Lorenzin e ne a nessun altro politico di lasciarci morire per la loro indifferenza. Martedi prossimo torno a Roma, mi incateno davanti al Ministero e non mi sposto da li finche il ministro Lorenzin non mi ricevera e non si impegnera a modificare il decreto per la sperimentazione del metodo Stamina”.A sostenere Sandro Biviano ci l43-staminali-montecitorio-130515173349_medium_1sono il Movimento Vite Sospese e l’associazione Sicilia Risvegli onlus, il cui presidente, Pietro Crisafulli, accompagnera personalmente i fratelli Biviano nella capitale.

Le due associazioni hanno indetto una protesta a oltranza a Roma a partire dal 23 luglio, alla quale stanno gia aderendo decine di malati gravi e le loro famiglie.

Il Movimento Vite Sospese e Sicilia Risvegli onlus hanno rivolto un appello per aiutare economicamente i disabili e i loro accompagnatori a raggiungere la capitale (si puo aiutare con una donazione a questo conto corrente: BANCA DI RIPATRANSONE – Credito Cooperativo – IBAN : IT 96 U 087 696 947 000 00201 58528), inoltre hanno rivolto un appello ai romani affinche portino coperte, mezzi (auto, furgoni), acqua, ombrelloni e altro materiale utile per la protesta. Chiunque voglia sostenere l’iniziativa puo contattare il numero 392/4802536.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.