AGRICOLTURA – Rottamazione mezzi: l’aiuto all’industria porterà anche...

PA – Deficit sanitari: Tremonti anticipa a Lazio, Campania...

11 febbraio 2010 Comments (0) News

PUBBLICITA’ – Impianti su strada: a Roma parte la riforma

Vietata la vetroresina per gli impianti pubblicitari nel Comune di Roma che dovranno avere caratteristiche comuni come disegno classico, color grigio fumo, struttura in materiale eco-compatibile.

La delibera che rivoluziona gli impianti pubblicitari della Capitale e stata approvata dalla Giunta comunale e le nuove norme cominceranno ad essere applicate dal I° e dal XVII° Municipio e i titolari saranno tenuti a mettersi in regola entro il 30 giugno e “per chi non osservera le nuove norme – ha dichiarato l’assessore alle Attivita produttive, Davide Bordoni – oltre alle multe arrivera la revoca dell’autorizzazione“. Il Comune di Roma sta ridefinendo passo dopo passo l’intera materia della pubblicita su strada: in contemporanea con la delibera che uniforma gli impianti, e on line sul portale la nuova banca dati delle ditte di settore. “E nelle casse comunali – ha affermato l’assessore – crescono gli introiti da canoni pubblicitari: dai 9 milioni di euro del 2007 agli oltre 20 milioni attuali.

Il Regolamento comunale sulla pubblicita (Deliberazione C.C. 37/2009) stabilisce che ogni impianto debba essere dotato di un codice fornito dal Comune di Roma (art. 12 comma 1 bis). Di seguito viene rappresentato il fac-simile della targhetta che deve essere apposta su ogni impianto pubblicitario: il codice soggetto identifica univocamente la ditta pubblicitaria; il progressivo impianto identifica univocamente la tipologia e l’ubicazione dell’impianto e la tipologia di impianto identifica la tipologia di impianto (P = permanente / T = temporaneo ) In allegato sono elencati i codici assegnati ai soggetti (persone fisiche e persone giuridiche) che effettuano pubblicita sul territorio del Comune di Roma e che risultano censiti nella nuova banca dati.

Entro la fine del 2010, inoltre, sara pronto il Piano regolatore degli Impianti pubblicitari.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.