SICUREZZA IT – Microimprese: incoraggiarle a investire, hanno bisogno...

FORMAZIONE – Staufen Italia lancia il secondo webinar gratuito:...

23 settembre 2014 Comments (0) News

RIPRESA – “Italia, stivale da corsa”: i motori d’Europa corrono sui kibs (Knowledge Intensive Business Services)

La maggior concentrazione di KIBS (Knowledge Intensive Business Services) si riscontra nelle aree dove il PIL e piu alto. L’indice di correlazione piu elevato corrisponde ad un PIL pro capite di poco meno di 40.000 Euro/anno. A livello europeo le zone a piu alta frequenza di kibs sono l’area di Londra, quella di Bruxelles, quella di Barcellona, quelle di Francoforte e Monaco di Baviera e la Lombardia.

E’ uno dei dati piu interessanti contenuti nella ricerca predisposta da Assirm che sara presentata martedi prossimo 30 settembre nell’ambito del convegno “Italia, stivale da corsa” promosso da Confindustria Intellect.

L’evento si svolgera in Assolombarda a Milano secondo il programma allegato e si rivolge sia agli imprenditori che alle imprese di servizi ad alto contenuto di conoscenza. L’evento sara aperto dal presidente della Piccola Industria di Confindustria Alberto Baban e dal presidente del Gruppo Giovani di Assolombarda Emiliano Novelli. A seguire la presentazione dei dati da parte di Maurizio Pessato, vicepresidente Assirm, l’intervento di Elio Carmi, Delegato Unicom, sul ruolo del brand Italia e una tavola rotonda con alcune case history di successo coordinata dal giornalista Giovanni Iozzia, direttore di Economy Up. Al termine le considerazioni di Ezio Lattanzio presidente di Confindustria Intellect.

Per informazioni e iscrizioni si puo consultare il sito www.confindustriaintellect.org

Costituita a fine 2011, Confindustria Intellect e la Federazione della Comunicazione, Consulenza, Ricerche, Web Publishing di cui fanno parte, ASSIRM, ASSOCOM, ASSOCONSULT, ASSOREL, FEDOWEB e UNICOM. Le Associazioni di categoria federate in Confindustria Intellect rappresentano circa 800 imprese per un totale di oltre 25.000 addetti che realizzano un volume di ricavi annui superiore a 3,6 miliardi di euro. Oggi costituisce la piu importante realta del settore avanzato del terziario italiano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.