CRISI – Confapi: Galassi a Confindustria, difficile credere...

PMI – Pda: Frosio a Montezemolo, noi provocatori? Nel...

3 ottobre 2011 Comments (0) News

REGIONI – Toscana: al via Job zone per chi offre e cerca lavoro

Appuntamento con il lavoro ai Gigli da oggi, 3 ottobre all’8 ottobre per Job zone, la rassegna itinerante per chi offre e cerca lavoro. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, e promossa dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, dalla Regione Toscana, dalle province di Firenze e Prato, dai comuni di Firenze e Campi Bisenzio in collaborazione con i Centri per l’impiego e il Polo Universitario di Prato. Quest’anno saranno 27 gli espositori della rassegna, nel 2010 erano 23.

Gli stand degli espositori (centri per il lavoro, agenzie per la formazione, associazioni di categoria e sindacati) saranno dislocati in Corte Lunga mentre, in Corte dell’Oste nell’area del maxischermo, si terranno incontri e workshop in gran parte rivolti ai giovani e agli studenti delle quinte superiori delle province di Firenze e Prato. Alcuni ragazzi saranno accompagnati all’interno di aziende interne ai Gigli per entrare in contatto con il mondo del lavoro. Ai Gigli, nei 134 punti vendita di varie dimensioni, sono occupati complessivamente circa 1700 lavoratori.

L’assessore Elisa Simoni ha commentato che la partecipazione della Provincia di Firenze ad un’iniziativa promossa all’interno dei Gigli “in un recente passato sarebbe stato un ostacoilo – ha detto – oggi rappresenta un’occasione per tutti. Siamo di fronte ad un mercato del lavoro complicato: nel 2007 il i contratti a tempo indeterminato erano circa il 30% del totale, adesso sono scesi a circa il 10% lasciando spazio a posizioni precarie. Si cercano alte professionalita e chi cerca lavoro deve ricorrere ad una nuova formazione professionale”. Il Centro per l’impiego della provincia di Firenze e stato ospite per 8 appuntamenti in estate proprio ai Gigli e, nel complesso, sono stati circa 800 i contatti in massima parte solo per cercare lavoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.