FISCO-Studi di settore: commento sugli accertamenti

LAVORO-Durc: chiarimenti su acquisizione d’ufficio

7 giugno 2012 Comments (0) Approfondimenti

REGIONI-Leggi: impugnate e non dal Cdm

Il Consiglio dei ministri ha esaminato sei leggi regionali su proposta del ministro per gli Affari regionali, Piero Gnudi. Nell’ambito di tali leggi, si legge in una nota di Palazzo Chigi, il Consiglio ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale:

– della legge Regione Lazio n. 1 del 28 marzo 2012 “Disposizioni per il sostegno dei sistemi di qualita e tracciabilita dei prodotti agricoli e agroalimentari. Modifica alla legge regionale 10 gennaio 1995, n. 2 (Istituzione dell’agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione dell’agricoltura del Lazio – ARSIAL) e successive modifiche” in quanto contenente disposizioni che, istituendo un marchio regionale collettivo di qualita dei prodotti agricoli ed agroalimentari, ostacolano la libera circolazione delle merci.

– della legge Regione Liguria n. 10 del 05 aprile 2012 “Disciplina per l’esercizio delle attivita produttive e riordino dello sportello unico” in quanto contenente disposizioni in materia autorizzazione all’installazione di alcuni impianti alimentati da fonti rinnovabili che contrastano con la normativa statale in materia di produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia.

– della legge Regione Liguria n. 9 del 5 aprile 2012 “Modifiche alla legge regionale 6 giugno 2008, n. 16 (Disciplina dell’attivita edilizia), alla legge regionale 7 aprile 1995, n. 25 (Disposizioni in materia di determinazione del contributo di concessione edilizia), alla legge regionale 4 settembre 1997, n. 36 (Legge urbanistica regionale), alla legge regionale 3 novembre 2009, n. 49 (Misure urgenti per il rilancio dell’attivita edilizia e per la riqualificazione del patrimonio urbanistico-edilizio) e ulteriori disposizioni in attuazione dell’articolo 5 del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70 (Semestre europeo – prime disposizioni urgenti per l’economia) convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106” in quanto alcune disposizioni violano la normativa statale in materia di governo del territorio.

Il Consiglio dei Ministri ha, altresi, deliberato la rinuncia all’impugnativa delle seguenti leggi regionali:

– legge della Regione Valle d’Aosta n. 11 del 10 maggio 2011, recante la “Disciplina dell’esercizio delle funzioni in materia di medicina e sanita penitenziaria, trasferite alla regione autonoma Valle d’Aosta ai sensi del d.lgs. n. 192 del 2010 (Norme di attuazione dello statuto speciale della regione Valle d’Aosta, recanti il trasferimento delle funzioni in materia di medicina e sanita penitenziaria)” in quanto la regione ha, successivamente, modificato le norme precedente impugnate dal Governo.

– Legge Regione Umbria n. 8 dell’16/09/2011, recante: “Semplificazione amministrativa e normativa dell’ordinamento regionale e degli Enti locali territoriali” in quanto la regione ha, successivamente, abrogato e modificato le norme precedente impugnate dal Governo.

– Legge regionale Umbria n.18 del 23 dicembre 2011, recante ” Riforma del sistema amministrativo regionale e delle autonomie locali e istituzione dell’Agenzia forestale regionale. Conseguenti modifiche normative”, in quanto la Regione ha abrogato la norma precedentemente impugnata.

Infine, per altre leggi regionali il Consiglio dei Ministri ha deliberato la non impugnativa. Si tratta delle seguenti leggi:

1) Legge Regione Molise n. 8 del 10 aprile 2012 “Modifica all’articolo 18 della legge regionale 7 giugno 2011, n. 9, “Norme per l’esercizio del turismo rurale in Molise”.

2) Legge Regione Calabria n.10 del 11 aprile 2012 ” Disposizioni in favore dei soggetti con disturbi specifici di apprendimento”.

3) Legge Regione Calabria n. 11 dell’11 aprile 2012 “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 28 del 22 novembre 2010”.

4) Legge Regione Marche n.5 del 2 aprile 2012 “Disposizioni regionali in materia di sport e tempo libero”.

5) Legge Regione Marche n. 6 del 10 aprile 2012 “Osservatorio Epidemiologico Regionale. Registri regionali delle cause di morte e di patologia”.

6) Legge Regione Piemonte n. 4 dell’11 aprile 2012 “Disciplina dei Registri regionali di rilevante interesse sanitario”.

7) Legge Regione Liguria n. 13 del 05 aprile 2012 ” Modificazioni alla legge regionale 11 maggio 2009, n. 18 (Sistema educativo regionale di istruzione, formazione e orientamento) ed alla legge regionale 1 agosto 2008, n. 30 (Norme regionali per la promozione del lavoro)”.

8) Legge Regione Friuli Venezia Giulia n. 8 del 12 aprile 2012 “Norme in materia di terapie e attivita assistite con gli animali (pet therapy)”.

9) Legge Bolzano n.8 del 18 aprile 2012 “Agevolazioni nell’ambito dell’imposta municipale propria (IMU) e disposizioni sul catasto”.

10) Legge Calabria n. 13 del 19 aprile 2012 “Disposizioni dirette alla tutela della sicurezza e alla qualita del lavoro, al contrasto e all’emersione del lavoro non regolare”.

11) Legge Regione Liguria n.12 del 05 aprile 2012 “Testo unico sulla disciplina dell’attivita estrattiva”.

12) Legge Campania n. 7 del 16 aprile 2012 “Nuovi interventi per la valorizzazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalita organizzata”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.