WELFARE-Assegno sociale: al compimento di 65 anni e 3...

FISCO-Detassazione contratti produttività: è un’agevolazione

16 ottobre 2012 Comments (0) Approfondimenti

REGIONI-Leggi: Cdm, 11 esaminate e 6 impugnate

Il Consiglio dei ministri ha esaminato, su proposta del ministro affari regionali, turismo e sport, Piero Gnudi, undici leggi regionali. Nell’ambito di tali leggi, il Consiglio ha deliberato l’impugnativa dinanzi alla Corte Costituzionale:

– della legge Regione Puglia n. 24 del 20/08/2012 “Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell’organizzazione e nel governo dei Servizi pubblici locali” in quanto contiene alcune disposizioni in materia di tutela della concorrenza che contrastano con i principi statali e, pertanto, violano l’art. 117, secondo comma, lett. e), della Costituzione;

– della legge Regione Abruzzo n. 46 del 28/08/2012 “Modifiche alla legge regionale 13 febbraio 2003, n. 2 recante “Disposizioni in materia di beni paesaggistici e ambientali, in attuazione della Parte Terza del d. lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio)” in quanto contiene alcune disposizioni che contrastano con i principi in materia di tutela dei beni culturali e del paesaggio che l’art. 117, secondo comma, lett. s), della Costituzione riserva allo Stato;

– della Legge Regione Valle Aosta n. 27 dell’1/08/2012 “Modificazioni alla legge regionale 27 maggio 1994, n. 18 (Deleghe ai Comuni della Valle d’Aosta di funzioni amministrative in materia di tutela del paesaggio) e ad altre disposizioni in materia di tutela del paesaggio” in quanto contiene alcune disposizioni che contrastano con i principi in materia di tutela dei beni culturali e del paesaggio che l’art. 117, secondo comma, lett. s), della Costituzione riserva allo Stato;

– della Legge Regione Abruzzo n. 43 del 10/08/2012 “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 13 dicembre 2004, n. 47 (Disciplina delle relazioni tra la Regione Abruzzo e le Comunita di Abruzzesi nel Mondo)” in quanto contiene alcune disposizioni prive di copertura finanziaria e, pertanto, violano l’art. 81, quarto comma, della Costituzione;

– della legge Regione Abruzzo n. 44 del 10/08/2012 “Norme per la diffusione di metodologie alternative alla sperimentazione animale” in quanto contiene alcune disposizioni che contrastano i principi statali in materia di tutela della salute e, pertanto, violano l’art. 117, terzo comma, della Costituzione;

– della Legge Regione Valle d’Aosta n. 23 del 31/07/2012 “Disciplina delle attivita di vigilanza su opere e costruzioni in zone sismiche” in quanto contiene alcune disposizioni che violano i principi statali in materia di governo del territorio e protezione civile e, pertanto, viola l’art. 117, terzo comma, della Costituzione.

Per altre leggi regionali il Consiglio dei Ministri ha deliberato la non impugnativa. Si tratta delle seguenti leggi:

1) Legge Regione Valle Aosta n. 21 del 18/07/2012 “Modificazioni alle leggi regionali 8 settembre 1999, n. 27 (Disciplina dell’organizzazione del servizio idrico integrato), e 4 dicembre 2006, n. 29 (Nuova disciplina dell’agriturismo. Abrogazione della legge regionale 24 luglio 1995, n. 27, e del regolamento regionale 14 aprile 1998, n. 1).

2) Legge Regione Valle Aosta n. 22 del 18/07/2012 “Interventi regionali in materia di promozione e sviluppo della formazione e cultura musicale in Valle d’Aosta e di valorizzazione e divulgazione del patrimonio musicale tradizionale. Modificazioni alla legge regionale 17 marzo 1992, n. 8”.

3) Legge Regione Lazio n. 13 del 24/08/2012 “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi europei e per l’esecuzione della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea del 15 luglio 2010 nella causa C-573/08. Modifiche alla legge regionale 2 maggio 1995, n. 17 (Norme per la tutela della fauna selvatica e la gestione programmata dell’esercizio venatorio) e successive modifiche”.

4) Legge Regione Abruzzo n. 42 del 10/08/2012 “Trasferimento al Consorzio di Bonifica Ovest – Bacino Liri Garigliano delle competenze e risorse, gia attribuite all’ARSSA, per la gestione delle opere e infrastrutture di bonifica”.

5) Legge Regione Abruzzo n. 45 del 10/08/2012 “Interventi urgenti a favore delle imprese armatrici di navi da pesca di stanza nel porto di Pescara autorizzate alla pesca con il sistema a strascico”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.