IMPRESE – Unioncamere: 1° trimestre, 11mila società in più,...

FISCO – Equitalia: sportello online aperto 24 ore su...

27 aprile 2011 Comments (0) News

PMI – Eurozona: Bce, migliora lievemente l’accesso al credito ma i profitti sono bassi per aumento dei costi

Per le piccole e medie imprese dell’Eurozona timidi segnali di miglioramento nell’accesso al credito bancario, ma redditivita sotto pressione. E’ emerso dal sondaggio condotto dalla Bce tra il 21 febbraio e il 25 marzo su un campione di 7.532 Pmi. Infatti, secondo la Bce, negli ultimi 6 mesi, da settembre a febbraio 2011, ”l’accesso ai prestiti bancari ha continuato a migliorare, sebbene solo moderatamente” e il saldo tra imprese che lamentano una stretta e imprese che segnalano una maggiore disponibilita’ di credito resta negativo ma scende a -9%, ”con un miglioramento del 3%”.

Le imprese segnalano una maggiore percentuale di successo nella finalizzazione delle pratiche di finanziamento ma resta invariato al 16% la percentuale di coloro che segnalano nell’ accesso al credito il loro principale problema. Dal sondaggio e emerso che, nonostante alcuni sviluppi positivi dal lato del fatturato, negli ultimi sei mesi e aumentato il numero di Pmi che lamenta un deterioramento dei profitti poiche i recenti aumenti dei prezzi del petrolio e delle altre materie prime hanno accresciuto la pressione dei costi, tanto che ”il 69% delle imprese lamenta una maggiore onerosita’ negli input della produzione, mentre il 46% anche un aumento del costo del lavoro”.

Infine quasi il 25% delle Pmi segnala un aumento dei tassi di interesse sui prestiti, ”suggerendo che il peso del debito e salito”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.