ECO – In aumento l’esercito dei disoccupati

ECO- Il biglietto della lotteria di Marchionne

2 febbraio 2009 Comments (0) Dalla home page

POL – Marzano: produttività e occupazione per lo sviluppo

L’analisi del Cnel al Convegno “Il lavoro che cambia”

Le due ruote da avviare per uscire dalla crisi mondiale in corso sono la produttivita e l’occupazione che devono muoversi di pari passo. Infatti, l’economia si puo rilanciare solo aumentando sia la competitivita, sia la coesione sociale.

Ecco in sintesi quanto ha detto il presidente del Cnel, Antonio Marzano intervenendo al Convegno “Il lavoro che cambia” che si e svolto ieri alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.  “La demografia e una componente fondamentale del lavoro – ha sottolineato Marzano e in quest’ottica – l’immigrazione rappresenta una risorsa preziosa contro l’invecchiamento degli italiani”. Il presidente del Cnel ha ricordato come prima dell’inizio dell’attuale crisi, nel 2007, l’occupazione si era attestata al 58% e la disoccupazione era scesa di 5 punti.

” Ma la storia non finisce mai” , ha proseguito Marzano elencando i punti salienti da affrontare per una vera riforma del lavoro, primi fra tutti il Sud e il lavoro sommerso che in periodi di crisi come questo corre il rischio di crescere portando con se una minore sicurezza dei lavoratori, con conseguente aumento degli incidenti sul lavoro, e non solo una maggiore evasione fiscale.

Altra priorita, le donne. Ma per affrontare e risolvere il problema del lavoro femminile e necessario avviare una  fondamentale riforma della famiglia. Altra emergenza, quella dei giovani che vedono diminuire la disoccupazione grazie all’alto livello di istruzione e ai contratti a termine, ma per i quali si allungano i tempi per la stabilizzazione lavorativa. Infine “non dimentichiamo le dinamiche salariali – ha concluso Marzano –  cresciute di meno negli ultimi quindici anni “.( IM. 02.02.09)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.