UE – Veicoli commerciali: sempre più a basso consumo....

COMUNI – Montagna: da Camera ok a legge su...

16 febbraio 2011 Comments (0) News

PMI – Smaltimento rifiuti: Federlazio incontra Regione per aggiornamento tariffario. Flammini, scongiurata la serrata

Una delegazione della Federlazio, composta dal presidente Maurizio Flammini, Bruno Landi, Giovanni Quintieri e alcuni imprenditori di Federlazio Ambiente, ha incontrato l’assessore regionale alle attivita produttive Pietro Di Paolantonio e il direttore Marotta, per discutere di un problema che si sta ormai trascinando da anni e la cui soluzione non puo essere ulteriormente rinviata e che riguarda il quadro generale del servizio di smaltimento dei rifiuti, e in particolare l’aggiornamento tariffario. Lo si apprende da un comunicato della Federlazio nel quale viene spiegato che “attualmente nel Lazio si applicano le tariffe piu basse d’Italia sia in assoluto sia in relazione alla qualita del servizio reso. La loro revisione e stata posta all’attenzione della Regione Lazio da diverso tempo senza che si siano avute concrete risposte”.

“A fronte di questo, peraltro – ha spiegato la Federlazio – la Regione Lazio, basandosi sulla normativa di settore, richiede alle aziende di smaltimento sempre maggiori adempimenti, i quali comportano una lievitazione delle spese di gestione e dunque dei sovraccosti da affrontare per fornire il servizio. Inoltre, la cosa che va particolarmente sottolineata e che la mancata revisione delle tariffe fa si che le aziende del settore chiudano in passivo i bilanci dell’anno 2010, con la conseguenza che le stesse non possono ottenere dalle banche i necessari finanziamenti per realizzare gli impianti previsti dal nuovo Piano Regionale di gestione dei rifiuti. Insomma, il problema delle tariffe innesca un circolo vizioso che a questo punto la Regione deve spezzare. Se a tutto questo si aggiunge poi che una parte dei Comuni del Lazio sono in ritardo macroscopico per quanto riguarda i pagamenti alle aziende che erogano il servizio di smaltimento rifiuti, si ha un quadro completo della criticita della situazione”.

“Abbiamo avuto dall’assessore – ha affermato Flammini – le rassicurazioni necessarie, tra le quali un preciso calendario per definire le vertenze di ciascuna azienda e giungere infine alla fissazione delle nuove tariffe fin dal prossimo 21 febbraio. Gia la prossima settimana partira quindi un calendario serrato di appuntamenti, uno dei quali riguardera proprio Malagrotta, per la quale e previsto un incontro delicato il giorno 3 marzo. Il tema centrale sara il riconoscimento dei sovraccosti derivanti dall’applicazione dell’ordinanza Polverini, che prevede il trattamento di tutti i rifiuti solidi urbani prodotti dalla citta di Roma con grandi benefici per l’ambiente. L’incontro – ha concluso Flammini – ha portato, al momento, un grande risultato: scongiurare la serrata minacciata dalle imprese del settore.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.