MICRO – Un esercito di imprese allo stremo

INFRASTRUTTURE – Cipe approva 16,6 mld su 44 mld

15 febbraio 2009 Comments (0) News

PMI – PA verso il saldo dei contributi L. 488

In aiuto delle piccole, meno forti economicamente

“Il presidente della Confartigianato Giorgio Guerrini – dice il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola (nella foto) – ha ragione a chiedere alla Pubblica amministrazione di onorare tempestivamente i suoi obblighi nei confronti delle imprese, soprattutto di quelle piccole che hanno una struttura finanziaria meno robusta. Per quel che riguarda le imprese che attendono il saldo dei contributi della legge 488 per l’acquisto di macchinari e la costruzione di immobili aziendali, posso comunicare che e gia in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale un decreto ministeriale che rende operative una serie di semplificazioni e riduzioni di tempi per la liquidazione a saldo”.
“Stiamo inoltre lavorando – prosegue Guerrini – per varare una norma che allunghi da tre a cinque anni la cosiddetta ‘perenzione’, cioe il termine entro il quale i fondi non impegnati diventano residui passivi e debbono dunque essere riassegnati con forte allungamento dei tempi amministrativi. L’attuale perenzione a tre anni e infatti troppo ridotta per ricomprendere gli investimenti della legge 488 e quando le imprese chiedono il saldo, gli stanziamenti sono diventati residui passivi e richiedono un nuovo iter di assegnazione. Per quel che riguarda infine le richieste di saldo per gli investimenti effettuati in particolare da imprese artigianali, con appositi bandi la cui gestione e affidata interamente ad Artigiancassa, attualmente agli uffici del ministero non risultano richieste inevase” ( Fonte Apcom)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.