UE-Etichette tessili: nuove norme per pellicce e pellami

PMI-Ue: eroiche e oppresse da burocrazia e fisco

11 maggio 2011 Comments (0) Dalla home page

PMI-Estetica: ok decreto nuove norme apparecchi

Dopo 21 anni di attesa, il Governo ha dato il via libera alla pubblicazione del decreto interministeriale (Ministero della Salute e Ministero dello Sviluppo economico) che aggiorna le caratteristiche tecnico-dinamiche, le modalita di esercizio e di applicazione e le cautele d’uso degli apparecchi elettromeccanici utilizzati nell’attivita di estetista, in attuazione della legge 4 gennaio 1990 n°1, che disciplina l’attivita del settore, che comprende circa 30 mila imprese. Il decreto e stato firmato dal ministro della Salute, Ferruccio Fazio. Ne hanno dato notizia Le Associazioni nazionali del settore Benessere di Cna e Confartigianato, che hanno collaborato attivamente con i Ministeri dal 1990 alla definizione dello schema di Decreto e delle schede tecniche. Tra le novita piu importanti lampade e sole artificiale vietati a i giovani al di sotto della maggiore eta, ma non solo, il divieto vale anche per particolari categorie di soggetti, considerate a rischio, come le donne durante la gravidanza, le persone che hanno sofferto o soffrono di neoplasie, e quelle che hanno un fototipo particolarmente sensibile e predisposto alle scottature.

“Finalmente gli operatori, gli utenti, ma anche i produttori di macchinari – si legge nella nota – sapranno con esattezza quali apparecchiature sono utilizzabili nei centri estetici e soprattutto si conosceranno, attraverso le schede tecniche, le caratteristiche tecnico – dinamiche, le modalita di esercizio e le cautele d’uso relative a ciascun apparecchio”. Nell’esprimere soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, le Associazioni hanno rilevato alcune imprecisioni nella redazione delle schede tecniche del Decreto, che potrebbero creare problemi alle imprese di estetica e chiederanno, pertanto, che tali imperfezioni siano corrette velocemente attraverso un atto formale dei ministeri competenti.

“Peraltro – hanno sottolineato Brigida Stomaci, presidente nazionale degli estetisti Cna e Anna Parpagiolla, presidente nazionale di Confartigianato Estetica – per chiarire e meglio illustrare quanto previsto dal provvedimento, Confartigianato e Cna hanno elaborato le ‘Linee guida per l’acquisto e l’utilizzo informato delle apparecchiature’. Tale strumento, oltre a rappresentare una guida per gli operatori, sara proposto alle aziende produttrici di apparecchiaturenell’ambito di un incontro che si svolgera il prossimo 6 giugno a Milano,al fine di instaurare tutte le piu opportune sinergie nell’ottica della collaborazione e della trasparenza tra il mondo dell’estetica e quello della produzione, nel comune obiettivo della sicurezza dell’utente. Le Associazioni esprimono infine l’auspicio che venga istituita al piu presto in sede ministeriale la prevista Commissione tecnica per l’esame e la definizione dei nuovi apparecchi utilizzabili nei centri estetici e benessere”.

In particolare le apparecchiature per le quali il decreto fissa nuove caratteristiche e regole di utilizzo sono: Solarium per l’abbronzatura con lampade UV-A o con applicazioni combinate o indipendenti di raggi ultravioletti (UV) ed infrarossi (IR); saune e bagno di vapore; vaporizzatori con vapore normale e ionizzato non surriscaldato; stimolatori ad ultrasuoni e a microcorrenti; disincrostanti per pulizia; apparecchiature per aspirazione di comedoni e levigatura della pelle; docce filiformi ad atomizzatore; apparecchi per massaggi meccanici o elettrici; rulli elettrici o manuali; vibratori elettrici oscillanti; scaldacera per ceretta; attrezzi per ginnastica estetica; attrezzature per manicure e pedicure; apparecchi a radiofrequenza; apparecchi per ionoforesi; depilatori elettrici o ad impulsi luminosi; apparecchi per massaggi subacquei; apparecchi per presso-massaggio; elettrostimolatore ad impulsi; soft laser per trattamento rilassante, tonificante o foto stimolante delle aree riflesso gene dei piedi e delle mani; laser estetico per depilazione. (Per saperne di piu consulta la rubrica Documenti)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.