AMBIENTE – Polemiche su nave veleni di Cetraro

MERCATI – Pomodoro: verso i Paesi in via di...

28 ottobre 2009 Comments (0) Dalla home page

PMI – Credito: su misura per imprese femminili

Gentile: aiuti nei periodi di sospensione dell’attivita per maternita o per donne senza lavoro

La diffusione dell’imprenditorialita femminile e un fenomeno in costante aumento, ma continuano a essere presenti ostacoli che spesso, per motivazioni sociali, culturali ed economiche, penalizzano questo settore rispetto a quello tradizionale maschile: in questo contesto,  e fondamentale favorire l’accesso delle donne all’imprenditorialita con l’offerta di prodotti e servizi adeguati. Lo si legge nel protocollo d’intesa sottoscritto a Roma da Confartigianato Donne Impresa, il movimento di Confartigianato che rappresenta e tutela le esigenze delle 80 mila imprenditrici artigiane, e Artigiancassa, la banca di riferimento degli artigiani partecipata da Bnl gruppo Bnp Paribas e dalle confederazioni nazionali dell’artigianato. Confartigianato Donne Impresa e Artigiancassa quindi, attraverso il progetto di collaborazione, si impegnano a mettere al servizio reciproco le specifiche competenze, capacita e attivita sviluppate nei rispettivi ambiti, con il fine di “valorizzare e incentivare la crescita e l’innovazione delle imprese femminili, favorire l’occupazione femminile, individuando e riducendo gli ostacoli” all’agevole sviluppo delle imprese guidate da donne.  Tra gli obiettivi concreti dell’accordo, c’e quello di “individuare e sviluppare nuovi strumenti finanziari specificatamente dedicati all’impresa femminile” e di  “ideare strumenti specifici per il finanziamento di progetti a valenza sociale finalizzati a valorizzare la componente femminile imprenditoriale e dipendente nelle Pmi e nelle imprese artigiane”; di”prevedere la creazione di specifici strumenti finanziari per sostenere l’impresa nei periodi di astensione obbligatoria per maternita delle imprenditrici, e specifici percorsi anche per le dipendenti delle imprese artigiane” e “prevedere e valutare la realizzazione di linee di microcredito agevolato per sostenere l’autoimprenditorialita delle donne espulse dal mondo del lavoro e relativi percorsi di formazione e accompagnamento”. In base all’intesa, Artigiancassa, si impegna, tra l’altro, a fornire alle imprenditrici interessate consulenza e supporto tecnico-finanziario per lo sviluppo e la creazione di attivita imprenditoriali e di aggregazioni di imprese “in cui vi sia una significativa maggioranza” di imprenditrici donne. A tal fine Artigiancassa mettera a disposizione la propria rete di strutture territoriali, individuando per ciascuna una figura referente. Confartigianato Donne Impresa e Artigiancassa, congiuntamente, si impegnano ad instaurare relazioni di collaborazione reciproca, istituendo tavoli di confronto per “favorire lo scambio e l’integrazione di tutte le informazioni utili alla programmazione di azioni mirate ed efficaci” e a creare dei focus group per permettere alle aziende di “discutere, osservare e/o esaminare un nuovo prodotto o una nuova soluzione, prima che esso sia a disposizione del pubblico”.
“Il protocollo – ha spiegato la presidente di Confartigianato Donne Impresa, Rosa Gentile – ha una valenza innovativa. In questa fase di crisi, per le piccole imprenditrici e estremamente utile poter contare su strumenti di accesso al credito mirati sulle loro specifiche esigenze, ad esempio per sostenere l’impresa nei periodi di sospensione dell’attivita per maternita o per favorire l’autoimprenditorialita di donne espulse dal mercato del lavoro. Mi auguro che questo accordo con Artigiancassa possa contribuire ad attivare una nuova cultura su strumenti innovativi a misura delle diverse necessita degli imprenditori – ha continuato Gentile – e che si possa attivare un tavolo operativo che individui le diversita esigenze degli imprenditori a livello territoriale”. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.