LAVORO-Giovani: 50% preferisce agriturismo a banca (23%)

CRISI-Imprese: Cgia, sempre più indebitate. Specie Pmi

21 ottobre 2012 Comments (0) Dalla home page

PMI-Credito: accordo Bnl-Sace per l’internazionalizzazione

Annunciato il nuovo accordo che mette a disposizione delle imprese 50 milioni di euro finanziamenti a breve termine per aumentare la competitivita delle aziende e la loro crescita all’estero. La partnership permettera a tutte le imprese con fatturato non superiore a 250 milioni di euro – generato per piu del 10% all’estero – di richiedere e accedere a crediti bancari, erogati da Bnl e garantiti da Sace fino al 70%. I finanziamenti dovranno avere durata compresa tra 6 e 12 mesi e valore tra 50mila e 2,5 milioni di euro.

Tutto cio per migliorare la gestione del capitale circolante, cruciale in un momento di rallentamento globale e scarsa propensione dell’impresa verso nuovi investimenti industriali, e per sostenere la competitivita dell’offerta aziendale.

L’intesa – firmata dal responsabile della Divisione Corporate di BNl , Paolo Alberto De Angelis, e dal chief Operating Officer di Sace Raoul Ascari – porta a 250 milioni di euro il plafond complessivo di finanziamenti destinati all’internazionalizzazione, frutto di una collaborazione avviata gia nel 2010. “L’ulteriore sviluppo della partnership con Sace – ha dichiarato De Angelis – rappresenta la conferma dell’impegno concreto di BNL e del Gruppo BNP Paribas al fianco degli imprenditori italiani, per condividerne e finanziarne idee e progetti. Bnl, sempre piu banca di riferimento dell’economia reale, continua cosi a sostenere, come un vero e proprio partner, queste tante realta produttive italiane, capaci di raccontare storie imprenditoriali di eccellenza e di puntare sui mercati internazionali, facendosi conoscere per la qualita dei loro prodotti e servizi”.

Proprio a sostegno del settore imprenditoriale, il Gruppo Bnp Paribas ha sviluppato con successo, a livello globale, il progetto “With You Across Europe and Beyond” per essere al fianco delle imprese e rispondere alle loro esigenze in tutto il mondo, direttamente nel paese in cui l’imprenditore ha necessita di ricevere aiuto, assistenza, supporto. Tale iniziativa significa per le imprese italiane poter accedere, attraverso Bnl, ad una piattaforma integrata di prodotti, servizi e soluzioni, con elevati standard di qualita e professionalita. Bnl, inoltre, permette di operare nell’interscambio con l’estero attraverso 5 Trade Center, strutture attive nel commercio internazionale e grazie ad un team di specialisti del settore; il tutto e integrato e sinergico con il network di Bnp Paribas, composto da oltre 100 centri dedicati in 60 nazioni nel mondo.

“L’insufficienza del credito e tra i nodi piu pressanti da sciogliere per consentire alle imprese di tornare su un percorso di crescita e richiede azioni di risposta concertate tra piu soggetti – ha dichiarato Ascari – con l’accordo di oggi sirafforza la collaborazione di Sace con il sistema bancario italiano, un’esperienza positiva che ci permette di sostenere progetti di sviluppo per un bacino sempre piu ampio di Pmi. E proprio a questo segmento, piu esposto alle difficolta congiunturali, che guardiamo oggi con particolare attenzione, con una serie di iniziative concepite per rendere l’offerta assicurativo-finanziaria di Sace piu flessibile e accessibile, affinche possa diventare un alleato per affrontare una crisi destinata a durare ancora a lungo”.

Sace ha recentemente lanciato Pmi no-stop, iniziativa dedicata esclusivamente alle imprese di piccola e media dimensione, segmento strategico dell’industria italiana e strutturalmente piu esposto alle conseguenze della crisi. Obiettivo dell’iniziativa e offrire alle Pmi un one stop shop per rispondere alle sfide poste dalla congiuntura avversa: ottenere piu facilmente finanziamenti, gestire al meglio i propri crediti, ridurre i rischi di mancato pagamento e muoversi in sicurezza verso nuovi mercati – oggi scelta obbligata per controbilanciare la debolezza della domanda dei mercati avanzati. Le imprese con fatturato inferiore a EUR50 milioni o con meno di 250 dipendenti potranno sostenere i propri piani di crescita contando su sei linee di prodotto, condizioni commerciali particolarmente vantaggiose, servizi di assistenza dedicati e una rete di uffici in Italia e all’estero a misura di Pmi. (www.sace.it/pminostop).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.