LAVORO- Green economy: cercansi 3mila eco-manager

PMI-Lazio: nuovo fondo di 600 mln per innovare

30 gennaio 2012 Comments (0) Dalla home page

PMI-Appalti pubblici: Ue, frazionare i lotti

Gare piu veloci, costi tagliati con le procedure online e massima attenzione alle piccole e medie imprese, vero motore del mercato unico europeo. Queste sono le direttrici su cui si struttureranno le nuove direttive Ue sugli appalti pubblici che, per la prima volta andranno a regolamentare in un testo unico organico anche le concessioni di lavori e servizi.

Il 20 dicembre scorso la Commissione europea ha presentato il proprio pacchetto di proposte al Parlamento e al Consiglio europeo. Si tratta del punto di arrivo del lungo confronto con gli stakeholders avviato con il Libro verde che faceva il punto sull’attuazione delle direttive del 2004 e gettava le basi per la riforma.

Impossibile non rilevare come queste proposte siano figlie di questo triennio di crisi: si nota, in generale, un certo alleggerimento del carico burocratico,evitando requisiti sproporzionati, una forte spinta verso forme di negoziazioni piu flessibili e soprattutto una mano tesa alle piccole e medie imprese che stanno soffrendo piu di ogni altra realta della difficile congiuntura.

Ed ecco allora che diventa quasi un diktat il frazionamento dei lotti. Secondo la proposta della Commissione le amministrazioni saranno obbligate a frazionare e se non riescono a farlo dovranno dare adeguata motivazione.

Il soccorso alle piccole realta arriva anche contro la barriera dei requisiti economici troppo alti e sproporzionati, spesso, rispetto alla posta in palio.
“I criteri – si legge nella illustrazione della proposta – che sono spesso un serissimo ostacolo all’accesso da parte delle Pmi sono esplicitamente limitati a tre volte il valore stimato dell’appalto, salvo in casi debitamente giustificati”. Dunque agli operatori non si potra chiedere piu un fatturato superiore di tre volte all’importo posto a base di gara.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.