FORMAZIONE-Link Campus University e Vigamus: boom per il gaming

SOSTENIBILITA’-Stati Generali della Mobilità Nuova: domani 11 aprile FIAB...

10 aprile 2015 Comments Off on PENSIONI-Cida: i manager a Boeri, basta affermazioni avventate News

PENSIONI-Cida: i manager a Boeri, basta affermazioni avventate

Siamo stanchi di dover periodicamente replicare a quanti vorrebbero una ulteriore contrazione delle pensioni. A parlare è Silvestre Bertolini, presidente della CIDA – Manager e Alte Professionalità per l’Italia, il soggetto che rappresenta unitariamente a livello istituzionale dirigenti, quadri e alte professionalità del pubblico e del privato.

“Il presidente del Consiglio – spiega Bertolini – nella conferenza stampa di presentazione del DEF ha garantito che i cittadini non dovranno più sacrificarsi per le inefficienze del sistema paese. Non comprendo quindi come il prof. Boeri, presidente dell’Inps, possa rilasciare esternazioni avventate relative ad ulteriori penalizzazioni dei pensionati.  Se si tratta di trovare le risorse per finanziare le pensioni minime, come è sacrosanto fare in una società civile, bisogna fare ricorso alla fiscalità generale anziché continuare a decurtare le pensioni già in atto, che sono tutelate dal principio giuridico della non retroattività delle nuove regole. Contro queste ipotesi ci batteremo pertanto con decisione così come non staremo in silenzio su ogni strumentale attacco ai pensionati che non si sono mai sottratti alla solidarietà ed hanno anzi contribuito alla sostenibilità finanziaria dell’Inps” afferma Bertolini.

“Il rischio è sempre e solo uno – ammonisce il presidente della CIDA – cavalcare il tema in maniera demagogica parlando a sproposito di pensioni d’oro e perdendo una buona occasione per fare una vera operazione di trasparenza. Se si analizzasse il legame tra contributi versati e pensioni si avrebbero non poche sorprese: baby pensioni, promozioni il giorno prima della pensione, “scivoli”, indennità, sono solo alcuni dei mali che affliggono il mondo della previdenza. Solo il 5% dei contribuenti dichiara oltre 50mila euro lordi annui, contribuendo per il 37% delle entrate fiscali. Ciò dimostra quanto la proposta del presidente dell’Inps sia rivolta solo ad ottenere facili consensi” precisa Bertolini.

“Non dimentichiamo – conclude Il presidente CIDA – che stiamo già subendo gli effetti di 5 blocchi di perequazione automatica, il che significa che a guadagnare del sistema retributivo sono le pensioni medie e non quelle alte, inoltre versiamo già con un contributo di solidarietà ”.

 

 

CIDA – Manager e Alte Professionalità per l’Italia è la Confederazione sindacale che rappresenta unitariamente a livello istituzionale dirigenti, quadri e alte professionalità del pubblico e del privato.

Le Federazioni aderenti a CIDA sono: Federmanager, Manageritalia, FP-CIDA, CIMO, Sindirettivo, FENDA, FNSA, Federazione 3° Settore CIDA, FIDIA, SAUR

Comments are closed.