FORMAZIONE-Ecco “xCorsi” la startup giovanile che risolve la...

STARTUP-Ridaje!: per dare ai senzatetto (8 mila solo nella...

13 luglio 2018 Comments Off on NORME-Diritti degli azionisti: un decalogo per gli investitori Dalla home page

NORME-Diritti degli azionisti: un decalogo per gli investitori

Accordo tra Assoprevidenza e Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

 

UN “DECALOGO DELL’AZIONISTA ATTIVO”

PER GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI

 

  • Previste iniziative di informazione e formazione sui diritti degli azionisti a beneficio di fondi pensione, casse di previdenza e altri investitori che raccolgono risparmio previdenziale e privato
  • Obiettivo: incidere positivamente sulla governance, sulle strategie e sui risultati di lungo termine delle società quotate
  • L’accordo presentato oggi a Roma in occasione del Convegno nazionale “Shareholder Rights, i diritti degli azionisti, gli investitori istituzionali, il voto elettronico” organizzato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili con la partecipazione dei viceministri Economia e Finanze Massimo Garavaglia e Laura Castelli

 

Roma, 12 Luglio 2018 – “Un Decalogo dell’Azionista Attivo per gli investitori istituzionali – afferma Sergio Corbello(foto), presidente di Assoprevidenza – con le istruzioni per l’uso dei diritti che consentono di incidere non soltanto sulla governance, ma anche sulle strategie e sui risultati di lungo termine delle società quotate”. È questo l’obiettivo di un accordo tra Assoprevidenza, l’associazione che riunisce i protagonisti della previdenza e dell’assistenza complementari in Italia, e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili. L’accordo, che si svilupperà attraverso una serie di iniziative di informazione e formazione a beneficio di fondi pensione, casse di previdenza dei liberi professionisti e altri investitori istituzionali, è stato annunciato oggi a Roma in occasione del convegno “Azionariato attivo: la Shareholder Rights, i diritti degli azionisti, gli investitori istituzionali, il voto elettronico”, organizzato a Palazzo Montecitorio dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

“Per gli investitori previdenziali, cui sono affidati i risparmi dei lavoratori, autonomi e subordinati – sottolinea Massimo Miani, presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili – è fondamentale avere conoscenza e consapevolezza degli obiettivi, dei progetti di sviluppo e delle modalità di gestione e di governance delle società di cui possiedono titoli azionari per poter esercitare in modo attivo i diritti stabiliti anche a livello europeo dalla Shareholder Rights, la Direttiva del 2017 sui diritti degli azionisti”. Dopo gli interventi del presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Massimo Miani e del viceministro Economia e Finanze Laura Castelli, il tema centrale è stato introdotto dalla presentazione, curata dal Consigliere Segretario Achille Coppola, del progetto Azionariato Attivo del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, da tempo impegnato per una maggiore partecipazione dei piccoli azionisti e degli investitori istituzionali alle decisioni delle società, anche attraverso il lavoro di un gruppo di studio interno in collaborazione con i maggiori gruppi italiani quotati.

Comments are closed.