PROFESSIONI – Cresce la rete Colap: nasce il Coordinamento...

FIERE – MADE expo: apertura mercoledì 2 ottobre con...

27 settembre 2013 Comments (0) News

MPRESE – Emilia Romagna: a Cesenario lunedì 30 settembre e martedì 1 ottobre, Convention 2013 dei presidenti e segretari generali delle Camere di commercio

A Cesenatico, lunedi 30 settembre e martedi 1 ottobre, la Convention 2013 dei presidenti e segretari generali delle Camere di commercio dell’Emilia-Romagna con due temi di forte attualita. Il tradizionale appuntamento annuale organizzato per mettere a fuoco strategie e linee operative della rete camerale, consentira in questa occasione di sviluppare il confronto con la Regione, con altre istituzioni e con le associazioni di rappresentanza delle imprese, su temi fondamentali per elevare il livello di competitivita dell’economia. A coordinare i lavori sara Carlo Alberto Roncarati, presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, che ha organizzato l’evento in collaborazione con la Camera di commercio di Forli-Cesena.

La prima sessione sara dedicata all’impatto che si determinera sulla giustizia civile con la reintroduzione della mediazione obbligatoria per numerose materie, come previsto dal “Decreto del fare”, ed alle prospettive di impegno su questo versante delle Camere di commercio. Unioncamere ha appoggiato con convinzione il provvedimento del Governo Letta e anche le associazioni di rappresentanza delle imprese hanno spinto per il rilancio del tentativo di mediazione obbligatorio. La mediazione costituisce per imprese e cittadini un servizio rapido ed economicamente vantaggioso, con effetti di decongestionamento significativi rispetto al carico di lavoro dei Tribunali.

La seconda sessione avra come focus la programmazione dei fondi strutturali 2014-2020 con riferimento alle priorita strategiche per le imprese e per l’economia regionale.

La Giunta di Unioncamere Emilia-Romagna ha approvato un documento di analisi e proposte operative, articolate su alcuni dei principali Obiettivi Tematici fissati dalla nuova architettura dei fondi strutturali: internazionalizzazione, formazione-orientamento e mercato del lavoro, innovazione ed agenda digitale, competitivita dei sistemi produttivi, accesso al credito e filiera della garanzia, inclusione sociale e legalita, ambiente. In occasione della Convention, il documento sara presentato agli Assessorati regionali, alle Associazioni di rappresentanza delle imprese e al sistema dei Confidi per contribuire alla messa a punto del Documento Strategico Unitario per la programmazione dei fondi europei a finalita strutturale 2014-2020.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.