INTERNAZIONALIZZAZIONE-Un’analisi dei mercati esteri nell’incontro “Emilia-Romagna: nuovi scenari e...

SOSTENIBILITA’-Recupero crediti etico: Lifegate certifica Synergy Key, Etichal Debt...

7 luglio 2016 Comments Off on MODA- Venture capital: Brandsdistribution.com scommette in FashionUp.ro Dalla home page

MODA- Venture capital: Brandsdistribution.com scommette in FashionUp.ro

Brandsdistribution.com, leader mondiale nella distribuzione B2B online fashion, forte della sua profonda conoscenza del mercato B2C grazie ad un network di oltre 110 mila rivenditori in 170 mercati, ha promosso, nel corso dell’ultimo anno, la nascita di un team specializzato nella consulenza direzionale finalizzata al lancio e alla ristrutturazione di startup operanti nel settore tech fashion e cosmetica.

Un pool di ex top manager ed imprenditori oggi impegnati in attività di consulenza e venture capital in qualità di business angel hanno creato, insieme a Brandsdistribution.com, una sorta di incubatore ed acceleratore di start up capace di fornire elevati livelli di consulenza che, partendo dal modello di business e business plan, prosegue con le strategie e le politiche di marketing and sales, per finire con il supporto tecnologico e logistico alla base di una start up web based.

La case history è rappresentata da FashionUp.ro, piccolo sito di ecommerce romeno trasformato in meno di 18 mesi in uno dei più performanti market place fashion del Centro-Est Europa.

“Siamo entrati nel capitale di FashionUp.ro nel 2014 – commenta Michele Contrini, CFO di Brandsdistribution.com – e dopo un’attenta analisi dei punti di forza e debolezza, abbiamo trasformato un brutto anatroccolo in un bellissimo principe, capace di passare da 600 mila euro di turnover a 1,6 milioni nel 2015, con l’obiettivo di raggiungere i 7 milioni quest’anno. FashionUp.ro era un sito quasi sconosciuto in Romania ed oggi è diventato una piccola ‘Zalando’, vale a dire un vero e proprio punto di riferimento tra chi cerca e compra abbigliamento e accessori online. Grazie a metriche in costante crescita, chiusa la fase seed, siamo pronti al nostro primo round A; l’obiettivo è quello di raccogliere un milione di euro per portare FashionUp.ro, nei prossimi due anni, a diventare il leader della sua area geografica”.

Aggiunge Angelo Muratore, presidente di Brandsdistribution.com: “Brandsdistribution.com ha sviluppato negli anni un solido know how nella distribuzione online B2B fashion che, sommato alle capacità di professionisti straordinari provenienti dal mondo della grande impresa, ha permesso di creare un mix vincente per sviluppare ambiziosi progetti di ecommerce offrendo elevati livelli di consulenza e finanziamenti in qualità di angel investors. Forti delle nostre competenze, siamo già pronti per la prossima sfida: il lancio, a partire da settembre, di un brand nell’ambito della cosmetica pensato per essere promosso e distribuito esclusivamente online”.

 

 

 

Brandsdistribution.com in sintesi: Brandsdistribution.com è leader mondiale nella distribuzione online B2B per l’abbigliamento e gli accessori firmati. Nata nel 2008, l’azienda di Torino ha chiuso il 2015 con un fatturato che ha superato i 17 milioni di euro. Presente in 170 mercati, con un network di oltre 110 mila rivenditori iscritti, Brandsidistribution.com possiede un catalogo che vede tre marchi proprietari: Made in Italia, Ana Lublin e Skinlabo. Tra le licenze, quella di Sparco, Oxford University, Nolan, Fontana 2.0, Arnaldo Toscani e accordi distributivi con oltre 100 marchi italiani e internazionali. L’azienda che ha distribuito in otto anni più di 300 brand annovera tra i suoi clienti piccoli rivenditori fisici, catene di negozi e di outlet e i più importanti siti di ecommerce di vendite private e multimarca al mondo. Brandsdistribution.com è il portale di proprietà di IDT SpA, società leader mondiale nella distribuzione online B2B per l’abbigliamento e gli accessori firmati. Carlo Tafuri è il fondatore e COO della società; Angelo Muratore è il presidente, Ida Tafuri l’amministratore delegato e Michele Contrini il CFO.

Comments are closed.