CRISI – Ue: Andreotti, credere nella positività di un’Europa...

LAVORO – Riformamercato: Gasparri e Quagliariello annunciano un proposta...

20 dicembre 2011 Comments (0) News

MANOVRA – Senato: i gruppi presentano 180 emendamenti e 114 odg sugli impegni che il Governo assume per i prossimi provvedimenti

Sono circa 180 gli emendamenti alla manovra presentati nelle Commissioni bilancio e finanze del Senato che stanno esaminando il provvedimento. Gli emendamenti sono stati presentati in gran parte dalla Lega Nord e dall’Idv. I gruppi che sostengono il Governo non hanno presentato proposte di modifica, a parte le iniziative di singoli senatori.

D ‘altra parte, il testo uscito dalla Camera e blindato e non resta che fare la battaglia sugli impegni che il Governo assume per i prossimi provvedimenti ed e per questo che la partita si gioca sugli ordini del giorno. Il Pd Pd non ha presentato emendamenti alla manovra in Commissione al Senato ma ha firmato 49 ordini del giorno, la Lega Nord 60, l’Idv 4 e 11 hanno la firma del Terzo Polo (Fli e Api).

L’esame degli emendamenti iniziera nel pomeriggio, alla ripresa della seduta dopo la cerimonia al Quirinale per gli auguri del presidente della Repubblica alle alte cariche dello Stato. La seduta proseguira in nottura per licenziare il decreto che da domani mattina sara in Aula.

I temi trattati negli ordini del giorno vanno dall’asta onerosa per le frequenze tv all’alleggerimento delle norme previdenziali per i lavoratori precoci, coloro cioe che hanno 42 anni di contributi (41 per le donne) e meno di 62 anni di eta. L’odg impegna il Governo ad adottare misure che consentano a questi lavoratori di poter andare in pensione indipendentemente dall’eta e senza penalizzazioni. Il Pd chiede anche l’impegno del Governo a nominare un commissario alla guida della Rai in attesa della riforma del sistema radiotelevisivo.

Tra gli ordini del giorno alcuni riguardano correttivi all’Imu e altri l’avvio delle liberalizzazioni in particolare nei settori dell’energia, del gas, dei trasporti e nei servizi professionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.