BANCHE-Banca Interprovinciale prima Banca tra le medie: l’Istituto di...

LAVORO-Manager: Technical Hunters, uno su due non vuole trasferirsi

2 marzo 2017 Comments Off on MADE IN ITALY-Alternanza Scuola-Lavoro: Protom protagonista per il suo modello allo Young International Forum Commerciale

MADE IN ITALY-Alternanza Scuola-Lavoro: Protom protagonista per il suo modello allo Young International Forum

L’azienda, insieme all’ITI Augusto Righi, presenta a Napoli la sua best practice nell’ambito dei progetti di Alternanza Scuola-Lavoro

Protom (www.protom.com) si conferma un’eccellenza tra le aziende impegnate nei  progetti di alternanza scuola-lavoro, partecipando allo Young International Forum (http://www.younginternationalforum.com ) ieri e oggi nella Stazione Marittima di Napoli.

Lo Young International Forum è un evento internazionale nato nel 2009, che ha come obiettivo il confronto ed il dibattito sui temi della filiera educativa. In primo piano quest’anno ci saranno il rafforzamento della coesione e della cooperazione a livello europeo, come base per incentivare l’occupazione dei giovani e promuovere un alto livello di formazione transnazionale.

Per Protom sarà l’occasione per raccontare l’esperienza maturata insieme agli allievi dell’ITI Augusto Righi di Napoli. Negli ultimi due anni, infatti, l’azienda leader a livello europeo nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo soluzioni ad alto grado di innovazione, ha collaborato con l’istituto sviluppando percorsi mirati a fornire competenze nell’ambito della progettazione CAD.

Si tratta di competenze richieste in molteplici ambiti e che Protom ha declinato, adattandole ad uno dei suoi settori di sviluppo: quello dell’Aerospace. L’azienda, infatti, nel 2013 ha acquisito un ramo di Piaggio Aero Industries, consolidando la propria presenza nel settore dell’Advanced Engineering per l’industria dei trasporti e portando all’interno del proprio gruppo di lavoro competenze in ambito aeronautico che oggi le consentono di coprire l’intero ciclo di progettazione di un aereo.
I ragazzi del Righi sono stati affiancati proprio da alcuni dei progettisti del Team Aerospace, professionisti con un’esperienza maturata sul campo; hanno così sperimentato cosa voglia dire sviluppare e realizzare un progetto sia dal punto di vista della metodologia del lavoro sia da quello dell’utilizzo degli strumenti operativi.
“L’alternanza scuola-lavoro è uno strumento estremamente utile nella creazione di un raccordo tra il mondo della scuola e quello delle imprese – afferma Giuseppe Ciociola, responsabile della divisione Training di Protom- e permette agli studenti di acquisire sia competenze tecnico-professionali che soft skills e capacità relazionali. Per Protom favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro è prima di tutto un tema di responsabilità sociale, che ha come fine ultimo l’aumento dell’occupazione e la valorizzazione del nostro capitale.”

L’iniziativa dell’alternanza, lanciata nel 2015, ha per la prima volta reso il tirocinio in azienda una parte integrante del percorso formativo. Per sostenerla sono stati stanziati 100 milioni di Euro ed è stato istituito presso le Camere di commercio il “Registro nazionale per l’alternanza scuola-lavoro”, per raccogliere le imprese disponibili a ospitare i giovani.
Da sempre Protom si distingue per la capacità di adottare sempre approcci innovativi e di aprirsi al territorio.
“L’alternanza – prosegue Ciociola – riflette l’idea di esperienza lavorativa effettuata già durante il corso di studi come uno degli strumenti vincenti per allineare i fabbisogni di domanda e offerta di lavoro, in particolare, nei settori produttivi in cui si riscontra la maggior difficoltà nel reperire i profili professionali  ricercati ci sono quelli della metalmeccanica, elettronica ed informatica.”
 

 

Protom
Realtà leader a livello europeo nel project management e nell’impiego di tecniche di total quality applicate a processi complessi. Fondata dall’imprenditore napoletano Fabio De Felice nel 1995 attualmente l’azienda opera su numerosi mercati, attraverso quattro Business Unit: IT, Advanced Engineering, PA Consulting e Training. L’integrazione delle diverse divisioni permette di progettare soluzioni altamente innovative, senza perdere mai l’approccio tailor-made per una realizzazione personalizzata e ottimale di ciascun progetto.

Training e PA Consulting hanno oggi acquisito una posizione di leadership riconosciuta a livello nazionale. La prima si è imposta sia sul mercato corporate che su quello delle scuole, specializzandosi nella formazione legata ai settori It e Aerospace, potendo sfruttare il know-how maturato all’interno del Gruppo. La seconda si è dedicata allo sviluppo di programmi fortemente innovativi, nell’ambito della gestione dei fondi europei erogati alle pubbliche amministrazioni.
L’Advanced Engineering, potenziata nel 2013 in seguito all’acquisizione di un ramo d’azienda della Piaggio Aero Industries, opera nei settori Aerospace, Railway ed Automotive con approccio Integrated & Make it work, che punta sulla capacità di team-working di tecnici e ingegneri con know-how ed esperienze differenti e che porta l’azienda a lavorare con big player del comparto metalmeccanico nell’aeronautica, nel ferroviario e nell’automotive, come Leonardo, Fca, Superjet, Piaggio Aerospace, Atr, Hitachi e Airbus. Punto di forza riconosciuto a livello internazionale alla Business Unit è la capacità di coprire l’intero ciclo di progettazione di un aereo.
L’area It, cresciuta nel 2012 grazie all’ingresso di un gruppo di manager di Olivetti Ricerca, ha ottenuto in pochi anni riconoscimenti a livello internazionale nei mercati della PA, delle imprese e delle Tlc, connotandosi per lo sviluppo di soluzioni ad alto grado di innovazione in ambito di sistemi di realtà virtuale e immersiva, sia con ambiziosi progetti in partnership con player mondiali del settore, sia con il rilascio di innovativi prodotti elaborati internamente, che hanno portato l’azienda anche a entrare con soluzioni innovative nel mondo della cultura.
L’organico conta circa 120 unità, a cui si aggiunge un altro centinaio di collaboratori presenti nel mondo, per l’80% sotto i 40 anni, per il 90% laureati; numerosa la presenza femminile, con picchi del 70% in alcune divisioni.
Protom ha il suo quartier generale a Napoli, uffici operativi in Italia (Lombardia, Lazio, Puglia) e in Francia (Tolosa), uffici commerciali in Inghilterra (Londra) e in Brasile.
La sede direzionale a Napoli è un valore aggiunto: la città si candida a diventare una delle capitali italiane dell’Ict, grazie alla presenza di competenze di alta qualità formate dagli atenei del Mezzogiorno, che oggi attraggono anche colossi come Ibm, Microsoft, Cisco e, ultima in ordine di tempo, Apple.

 

Comments are closed.