LAVORO – Fincuoghi: cda si scioglie determinando la messa...

IMPRESE – Federlazio: accolta da Alemanno l’idea di una...

14 aprile 2011 Comments (0) News

MADE IN ITALY – Regolamento: Reguzzoni, imprescindibile l’approvazione Ue in tempi brevi oppure Governo dve dare efficacia a legge nazionale approvata

Riteniamo imprescindibile per il nostro Paese che l’approvazione del regolamento sul ”Made in” in sede europea abbia finalmente una risposta positiva e definitiva in tempi brevi, perche anche nel nostro Paese non sia possibile vendere un prodotto realizzato in Cina con scritto Made in Italy. O che una cravatta acquistata a Berlino con scritto ”Made in Italy, sia realizzata davvero a Como o in un’altra regione del nostro Paese. Per questo chiediamo al Governo un impegno preciso nei confronti dell’Europa, affinche il Consiglio dei ministri europeo ratifichi i regolamenti. Se cio non avverra al piu presto, invito il Governo a dare piena efficacia alla legge 55 ( cosiddetta Reguzzoni-Versace ) che tutti noi qui presenti abbiamo convintamente votato”. A dichiararlo e il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni, intervenendo in Aula sull’ordine dei lavori, a un anno di distanza dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge sull’etichettatura dei prodotti tessili.

”Le nostre produzioni e la nostra manifattura – ha sottolineato Reguzzoni – vanno difese soprattutto in un periodo di crisi economica come quella che sta vivendo il nostro Paese. La Reguzzoni-Versace – votata dal Parlamento nell’aprile 2010 con 596 voti a favore e una convergenza assoluta – aveva e ha un obiettivo preciso: modificare i regolamenti europei che disciplinano la materia e che consentono a prodotti di qualita, realizzati con finezza artigianale, di essere difesi dalla concorrenza sleale. I regolamenti fermi da anni – ha poi spiegato – hanno ripreso vita e si e giunti all’approvazione della delibera Muscardini che ha recepito nella sostanza i principi di tracciabilita e trasparenza nei confronti del consumatore, contenuti nella mia legge. A questo punto, pero, chiediamo con fermezza al Governo che si adoperi affinche il Consiglio dei ministri europeo approvi la ratifica del regolamento stesso. Ringrazio il ministro Romani per il negoziato che sta portando avanti con maestria insieme al collega Tajani, ma purtroppo non vediamo ancora volgere al termine questa importante trattativa”.

”L’Europa ha dato ragione e condiviso le istanze promosse da questo Parlamento – ha concluso Reguzzoni – A questo punto deve passare dalle parole ai fatti,. Questo Parlamento ha sospeso la Reguzzoni-Versace in attesa che l’Unione europea approvasse i regolamenti e ora e giunto il momento che l’Europa faccia la sua parte”. ( Fonte: Asca)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.