CRISI-Cdm:avvio di Destinazione Italia e collegato Sviluppo

MIGRANTI-Save the Children: 2013, un migrante su 5 bambino

16 dicembre 2013 Comments (0) Approfondimenti

L.STABILITA’-Emendamenti da esodati a spiagge

Maratona finale per la commissione Bilancio della Camera che da questa mattina – lunedi 16 dicembre – iniziera a votare gli emendamenti alla legge di Stabilita di governo e relatore, quelli che dovrebbero dare una serie di risposte alle istanze dei partiti e delle prati sociali, per portare il testo nell’Aula di Montecitorio martedi.

Si parte con lo slittamento dal 16 gennaio 2014 al 24 gennaio del pagamento della cosiddetta mini rata dell’Imu, per poi passare alla modifica delle norme per il fondo taglia cuneo per imprese e lavoratori, la quale prevede che risorse derivanti dall’evasione fiscale e dalla spending review, salvo quelle gia’ impegnate, andranno ad alimentare il Fondo gia’ a partire dal 2014: una meta sara destinata a beneficio degli imprenditori, l’altra di lavoratori e pensionati. In arrivo la salvaguardia per altri 17mila lavoratori esodati, oltre ai 6mila gia previsti dal testo uscito da Palazzo Chigi. Nel biennio 2014-2015 saranno stanziati 453 i milioni e quasi 500 milioni sino al 2020.

Ci sara inoltre un nuovo fondo per il ‘bonus bebe’, per i nuovi nati nel 2014, il quale usufruira anche dei 22 milioni residui della precedente Fondo di credito. Per il lavoro delle forze di sicurezza in funzione dell’Expo 2015 e prevista una spesa di 147 milioni in due anni: 38 milioni per il 2014 e 88 milioni per il 2015 in favore delle Forze di polizia e, in favore del Corpo dei vigili del fuoco, 9 milioni per il 2014 e 12 milioni per il 2015 in favore del Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Con gli emendamenti che saranno votati entro domattina anche quelli che riguardano alcuni temi lasciati in sospeso in prima lettura alla Camera, come stadi, spiagge e vecchie cartelle esattoriali. Sara possibile ammodernare e costruire nuovi stadi e nuovi impianti sportivi, ma, differentemente da quanto aveva chiesto il Pdl prima e Forza Italia poi, senza la possibilita di realizzare nuovi complessi edilizi. Previste anche misure di semplificazione delle procedure amministrative e modalita innovative di finanziamento.

Una sanatoria per le pendenze giudiziarie riguardanti il pagamento dei canoni per l’uso dei beni demaniali marittimi, e invece la scelta, gia annunciata dal governo, per cominciare a mettere mano all’annoso problema delle concessione demaniale delle coste italiane. Potra essere sanato il contenzioso versando in un’unica soluzione un importo pari al 30% delle somme dovute o rateizzando fino a un massimo di 9 rate annuali un importo pari al 70% delle somme dovute piu’ gli interessi legali.

Per quanto riguarda il pagamento delle vecchie cartelle esattoriali, si potranno pagare i debiti e gli avvisi esecutivi, affidati in riscossione fino al 31 ottobre 2013, senza versare gli interessi ma in un’unica soluzione entro il 28 febbraio 2014, data entro la quale la riscossione dei carichi inclusi in ruoli e sospesa fino al 15 marzo 2014.

Interamente dovute invece le somme da riscuotere per effetto di sentenze di condanna della Corte dei Conti.

Arriva la fiscalita di vantaggio per favorire lo sviluppo della Sardegna e attraverso la quale la Regione potra prevedere agevolazioni fiscali, esenzioni, detrazioni d’imposta, deduzioni dalla base imponibile cosi’ come concedere, con oneri a carico del bilancio regionale, contributi da utilizzare in compensazione ai sensi della legislazione statale., fino ad azzerarle. Destinati invece 140 milioni alla metanizzazione del Mezzogiorno sino al 2020.

La legge di Stabilita andra infine anche a coprire il buco di bilancio derivante dalla fusione Inps-Inpdap, neutralizzando la passivita patrimoniale, pari a circa 25,2 miliardi Durante la scorsa notte la commissione ha inoltre approvato una manciata di emendament, tra i quali quelli sulla mobilita del personale nelle societa a partecipazione pubblica e per l’abolizione del bollo fisso di 34,20 euro su conti correnti e conto titoli. (Fonte: Asca)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.