IMPRESE – Business Process Management: il 19 marzo...

CRISI – Ritardo pagamenti: Napolitano riceve Squinzi, porre i...

13 marzo 2013 Comments (0) News

APPALTI – Solidarietà fiscale: è illegittima per Aidc Milano e Confindustria

Anche per l’Aidc Milano, come per Confindustria, la disciplina sulla solidarieta fiscale negli appalti dell’art. 13-ter, del Dl 83/2012 e illegittima. Si sottolinea che la sanzione per mancata dimostrazione di aver vigilato – che puo arrivare a 200 mila euro – e contraria al principio di proporzionalita.

Anche il blocco dei pagamenti crea un danno all’appaltatore eccessivo rispetto all’obiettivo anti-frode, anche in considerazione della eventualita che la frode si riveli inesistente.

Ma la questione nodale e il gravame per il committente e/o l’appaltatore della verifica del corretto adempimento degli obblighi fiscali dei partecipanti all’appalto. In merito, si evidenzia che la sfera interessata e quella delle attivita rilevanti ai fini Iva, sono esclusi gli appalti pubblici.

Pertanto, il committente/appaltatore dovra immergersi nella verifica complessa della documentazione fiscale del subappaltore (le somme potrebbero essere state oggetto di compensazione), a meno di una autocertificazione dello stesso o dell’asseverazione di professionisti abilitati, anche se non ha sospetti di frode fiscale per mancato versamento di tributi. Cio viola sia il principio della proporzionalita che il principio di certezza del diritto, che con il legittimo affidamento, costituiscono obblighi costituzionali delle discipline degli stati europei.

Anche il legittimo affidamento e leso, poiche il committente/appaltatore gia riceve l’attestazione di una pubblica amministrazione sulla regolarita contributiva dell’appaltatore/subappaltatore. (Fonte: Ateneo Web)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.