IMPRESE – Emilia Romagna: Unioncamere, sono di più ma...

FORMAZIONE – Agricoltura: ricerca e nuove professioni

28 ottobre 2011 Comments (0) News

PMI – Statuto delle imprese: rinvio per la parte che riguarda i tempi di pagamento della Pa

Rinvio dell’attuazione della direttiva europea 2011/7 sui tempi di pagamento contenuta nel Ddl con lo Statuto delle imprese. Lo ha chiesto la commissione Bilancio della Camera, nel parere favorevole – con questa condizione approvato ieri giovedi 27 ottobre – sulla stessa linea del parere gia reso sul Ddl Comunitaria 2011 che contiene analoga previsione.

Lo Statuto delle imprese prevede una delega al Governo per l’attuazione delle misure europee entro un anno. Nel parere, si rileva che l’attuazione della direttiva “in assenza di un contestuale adeguamento delle vigenti procedure di pagamento in ambito pubblico, dal quale peraltro deriverebbero oneri finanziari, e stante la situazione di forte ritardo nelle erogazioni, darebbe luogo al conseguente addebito di interessi moratori a carico dell’erario, non quantificabili ex ante e privi della relativa copertura, con grave pregiudizio per gli equilibri di finanza pubblica”.

Dunque visto che l’Italia ha tempo fino al 16 marzo 2013 “e necessario rinviare il recepimento della direttiva 2011/7Ue”. La Commissione ha rilevato, inoltre, che, nelle more dell’attuazione, “sara possibile introdurre nel nostro ordinamento le opportune modifiche normative e amministrative, individuando le necessarie risorse, volte al graduale smaltimento dei debiti pregressi, all’accelerazione dei pagamenti ed all’uso generalizzato dei sistemi automatizzati, indispensabili per consentire di effettuare le operazioni entro i termini stringenti previsti dalla normativa comunitaria”.

Infine, utilizzando una facolta prevista dalla direttiva, “la nuova disciplina dovrebbe in ogni caso riguardare solo i contratti stipulati successivamente alla data del 16 marzo 2013”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.