FISCO – Detrazione 55%: proroga fino al 31...

IMPRESE – Legge Smuraglia: sgravi fiscali a chi...

18 gennaio 2012 Comments (0) News

CRISI – Banca Mondiale: prevista meno crescita quest’anno e per il prossimo

La Banca Mondiale ha rivisto al ribasso le stime sulla crescita globale quest’anno e nel 2013, tagliandole rispettivamente al 2,5% e al 3,1%.

Le stime sono contenute nel nuovo rapporto sulle “Prospettive economiche globali” dove si sottolinea che “l’economia del mondo e entrata in una fase molto difficile, caratterizzata da fragilita e significativi rischi di un peggioramento della attuale situazione”.

Lo scorso giugno la Banca mondiale aveva previsto un tasso di crescita globale pari al 3,6% sia per il 2012 e sia per il 2013. “Il mondo – ha avvertito la Banca Mondiale – rischia di essere trascinato in una recessione come quella del 2008/2009 se non piu profonda”. Se la crisi si intensifichera, secondo l’isituto monetario di Washington, nessuno sara risparmiato e ci si dovra preparare al peggio.

E il presidente della Banca mondiale, Robert Zoellick, ha lanciato un allarme a tutti i Paesi d’Europa dichiarando che la frenata dell’economia rischia di ripercuotersi in maniera devastante sui Paesi in via di sviluppo. La crisi nella crescita dell’Eurozona si trascina dietro il forte rallentamento di quelle economie che tentano di svilupparsi ma che, sicuramente, non lo potranno fare a causa della mancata crescita del Pil europeo. Secondo la Banca Mondiale, infatti, le previsioni di crescita della Ue sono troppo ottimistiche e non si realizzeranno.

Quindi, secondo la Banca mondiale, il Pil mondaile crescera del 2,5% nel 2012, mentre quello europeo sara negativo.

Nb – La Banca mondiale comprende due istituzioni internazionali: la Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BIRS) e l’Agenzia Internazionale per lo Sviluppo (AID o IDA), create per lottare contro la poverta e per organizzare aiuti e finanziamenti agli stati in difficolta. La sua sede e a Washington.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.