AGRICOLTURA-Diversificare: è l’ora dei rural chef

AMBIENTE – Trivellazioni petrolifere: nessuna “apertura” del ministro Clini

3 febbraio 2012 Comments (0) News

LAVORO – Italiani: i più disponibili a emigrare per guadagnare di più

Secondo l’ultimo Work Monitor Randstad, gli italiani hanno le idee chiare su quello che il Paese ha da offrire dal punto di vista professionale e, per questo, si dichiara disponibile a lasciare l’Italia pur di trovare condizioni lavorative migliori. L’indagine, svolta da Randstad in 29 nazioni, si concentra sull’andamento del mercato del lavoro nel corso del quarto trimestre 2011.

Sulla totalita del campione intervistato in Italia, il 53% sarebbe disposto a cambiare Paese se guadagnasse di piu, mentre il 32% sarebbe disposto a emigrare a parita di salario per un lavoro piu in linea con le proprie aspettative. Che i lavoratori italiani non se la passino troppo bene risulta evidente se si guarda alle motivazioni che indicano come fondanti della loro disponibilita ad andare oltre confine. Cio che induce a pensare un futuro lontano dall’Italia e maggiormente legato a un obiettivo salariale (e dunque a uno stato di necessita) che a uno professionale (e quindi a un bisogno di appagamento).

All’estero, inoltre, la spinta a emigrare e considerevolmente inferiore che in Italia, dove solo il 23% del campione intervistato si e detto pienamente soddisfatto della retribuzione percepita. In Germania, invece, quanti si sono detti contenti del loro livello salariale sono stati il 42%; negli Stati Uniti, il 31% e nel Regno Unito, 27%.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.