UE – Patenti di guida: anche l’Italia deve ancora...

LAVORO – Gambro Dasco: piano industriale e soluzioni volte...

6 aprile 2011 Comments (0) News

MADE IN ITALY – Tessile: da Prato un’idea per salvare il settore

L’istituto Buzzi di Prato – la scuola che per anni ha sfornato chimici e periti tessili del distretto pratese e a cui si rivolgono tanti aziende da tutta Italia e addirittura i Nas, il nucleo antisofisticazioni dei carabinieri, e la Guardia di Finanza – ha proposto una rete di laboratori in collaborazione con Asl e Arpat per certificare la qualita dei tessuti e la sicurezza dei processi industriali contro la concorrenza dei Paesi emergenti.

L’idea arriva da una delle Regioni piu sensibili alla concorrenza nel settore dell’abbigliamento, che al suo interno, deve far fronte al distretto cinese di Prato che, magari non fornira tessuti di qualita, ma offre prodotti a basso costo e concorrenziali. Da qui nasce l’idea: una rete di laboratori per certificare qualita dei tessuti e sicurezza dei processi industriali, costituita dall’attivita dei laboratori pubblici specializzati di prevenzione dell’Asl e dell’Arpat allargandola anche al laboratorio di analisi dell’istituto Buzzi. L’obiettivo e chiaro: certificare prodotti e processi per dare una patente di qualita alle aziende piu virtuose, aiutando magari il consumatore in una scelta piu consapevole. (Letto su Businesspeople.it)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.