AGRICOLTURA – Vino: rivedere le disposizioni Ue sulla a...

INFRASTRUTTURE – TAV Torino Lione: Matteoli, non esistono percorsi...

11 luglio 2011 Comments (0) News

MADE IN ITALY – Agroalimentare: tutela, quali sono le competenze di chi se ne occupa?

Il deputato Antonio Razzi a decorrere dal 4 maggio 2011, e consigliere personale del ministro delle Politiche agricole Saverio Romano, con compito di coordinamento dei progetti contro la contraffazione alimentare all’estero per conto del Ministero. Lo ha evidenziato il deputato del Pd Massimo Fiorio in un’interrogazione rivolta al ministro Romani al quale chiede “quali siano le motivazioni alla base di tale nomina, quali competenze specifiche gli siano state attribuite e quali iniziative abbia fin qui adottato”.

Nell’interrogazione Fiorio ribadisce sia che il falso Made in Italy alimentare in Italia e all’estero vale circa 60 miliardi di euro, con la pirateria internazionale che utilizza impropriamente parole, colori, localita, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all’Italia per prodotti taroccati che non hanno nulla a che fare con la penisola, ma anche con l’utilizzo a livello nazionale di materie prime importate da vendere come italiane per la mancanza dell’obbligo di indicare l’origine in etichetta, sia che la produzione di qualita nazionale deve confrontarsi con tale fenomeno che rappresenta un danno non solo economico, ma anche d’immagine del food and drink, in quanto rappresenta una espropriazione delle potenzialita effettive del nostro Paese: quindi, la situazione di stagnazione economica impone una tutela ed un rilancio della capacita dei prodotti agro-alimentari italiani di penetrare piu efficacemente nei mercati stranieri che risultano pero fortemente contaminati dalla presenza distorcente del fenomeno della contraffazione agro-alimentare del Made in Italy”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.