CRISI – Lettera a Ue: Cia, priva di...

IMPRESE – Emilia Romagna: Unioncamere, sono di più ma...

28 ottobre 2011 Comments (0) News

CRISI – Lettera a Ue: Saglia, nel lavoro inseriamo la flexicurity. Ecco che cos’è

Abbiamo presentato alla Unione europea un documento vincolante su sui ci misureremo. Il nostro obiettivo e aumentare le possibilita di crescita e sviluppo del nostro Paese. A dirlo e Stefano Saglia, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico con delega all’energia.

“La riforma della legislazione sul lavoro – ha spiegato Saglia – introduce la flexicurity: da un lato concede piu liberta alle aziende e dall’altro fornisce piu garanzie per la tutela dei lavoratori”.

Ma cos’e la flexicurity? In italiano si chiama flesicurezza e si tratta di un modello di welfare che combin a la flessibilita nel mercato del lavoro in un’economia dinamica e la sicurezza dei lavoratori. Nata per affrontare il problema che l’aumento della flessibilita dell’occupazione porta a una minore sicurezza lavorativa e anche a una minore idoneita ai benefici sociali, la nozione di flessicurezza diventa un’ importante strategia politica.

Considerando le esperienze olandesi e danesi ,la definizione di flessicurezza piu citata e la seguente: “La flessicurezza e una strategia politica che tenta, in modo consapevole e sincronico, di migliorare la flessibilita dei mercati del lavoro, delle organizzazioni lavorative e dei rapporti di lavoro da una parte, e di migliorare la sicurezza sociale e dell’occupazione, in particolare per i gruppi deboli dentro e fuori dal mercato del lavoro dall’altra parte”.

Per saperne di piu, leggi il documento dell’Isfol (2007) pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro cliccando qui. Per approfondire clicca qui per l’articolo di Sebastiano Fadda, “Lavoro in somministrazione e flexicurity. Sette funzioni strategiche”.

Per leggere il parere degli economisti a confronto cliccare qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.