PMI-Calzaturiero: Anci, fondo di investimento dedicato

CRISI-Italia: Ocse, in recessione anche nel 2013

21 maggio 2012 Comments (0) Dalla home page

LAVORO-Ue: progetto pilota per giovani europei

La Commissione europea ha avviato un progetto pilota per aiutare i giovani a trovare lavoro in un altro Paese europeo. Infatti, come annunciato nel pacchetto Occupazione della Commissione dell’aprile 2012, la Commissione intende migliorare Eures, la rete dei servizi dell’occupazione degli Stati membri, in modo da creare maggiore trasparenza sul mercato del lavoro europeo e indirizzare le persone in cerca di lavoro e coloro che cambiano lavoro verso i luoghi in cui vi sono posti di lavoro vacanti. Va detto che Eures copre i 27 Paesi dell’Unione europea, piu Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

In pratica Eures e una sorta di banca dati, nella quale e possibile inserire il proprio c.v. e visionare le offerte di lavoro esistenti. In piu il sito fornisce varie informazioni sulla vita e sul lavoro all’estero. Il sistema fornira, inoltre, un accesso agevole in tempo reale ai posti di lavoro vacanti nell’Ue presentando ai datori di lavoro un bacino di candidati dotati delle necessarie abilita.

Nella sua fase iniziale, si legge in una nota, il progetto, “Il tuo primo posto di lavoro Eures” intende migliorare la mobilita transfrontaliera di 5mila persone e servira anche da banco di prova per trasformare Eures in un servizio per l’occupazione paneuropeo.

Questo “progetto pilota segna l’avvio di un servizio di collocamento lavorativo piu attento alle esigenze individuali – ha spiegato La’szlo’ Andor, commissario Ue responsabile per l’occupazione, gli affari sociali e l’inclusione – che aiutera le persone a trovare lavoro in altri Paesi europei. Aiutare i cittadini a trovare lavoro in Paesi diversi dove le loro qualifiche sono piu richieste puo contribuire in parte a risolvere la crisi occupazionale in Europa”.

Nell’ambito del progetto ”Il tuo primo posto di lavoro EURES”, quattro servizi per l’occupazione selezionati in Germania, Spagna, Danimarca e Italia aiuteranno i giovani a cercare lavoro in Stati membri diversi da quello d’origine.

Ma Eures non e solo un sito anonimo e virtuale, Eures ha una rete di assistenza costituita da circa seicento consulenti, i quali sono a disposizione per dare informazioni utili e necessarie; essi sono specialisti che lavorano nei servizi pubblici per l’impiego di ciascun Paese o all’interno di altre organizzazioni partner della rete Eures e sono dislocati sul territorio nazionale.

Nel contesto del programma, giovani europei tra i 18 e i 30 anni riceveranno informazioni e aiuto all’assunzione, nonche la possibilita di un sostegno finanziario per potersi candidare o seguire una formazione. Le medie e piccole imprese, vale a dire le imprese con un massimo di 250 lavoratori, possono chiedere un sostegno finanziario per coprire parte dei costi di formazione dei lavoratori neoassunti e aiutarli a stabilirsi nel nuovo contesto.

Cerca il punto Eures in Italia vicino a te

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.