LAVORO-Suicidi: etica e solidarietà in Speranzaallavoro

CRISI-Consumi: -2,7% a fine anno. Difficoltà per i mutui

17 aprile 2012 Comments (0) Dalla home page

LAVORO-Ue: aiutano le imprese i tirocinanti stranieri

La Commissione europea ha avviato la campagna “We Mean Business” che intende incoraggiare le imprese a creare un maggior numero di posti di tirocinanti per promuovere le abilita e l’occupabilita dei giovani. I tirocini possono agevolare i giovani nel passaggio dal mondo dell’istruzione e della formazione ad un primo collocamento lavorativo.

Tali collocamenti possono anche recare vantaggi alle imprese consentendo loro di identificare i dipendenti futuri che potrebbero, con il loro apporto di idee fresche, essere elementi chiave per la produttivita e la competitivita del futuro. Nel 2012-2013 la Commissione rechera un sostegno finanziario per un totale di 280mila collocamenti attraverso i suoi programmi Leonardo da Vinci e Erasmus a vantaggio di studenti dell’istruzione professionale e superiore. Nel 2012 almeno 130mila giovani riceveranno un sostegno per fare un tirocinio lavorativo all’estero. Tale cifra dovrebbe salire a 150mila l’anno prossimo.

Le ricerche effettuate evidenziano che poche imprese sono consapevoli della possibilita di ospitare un tirocinante nel quadro di un programma europeo. La campagna “We Mean Business” intende cambiare questa situazione e dimostrare alle imprese i vantaggi derivanti dai collocamenti internazionali. Infatti, i tirocinanti con competenze nelle lingue straniere possono aiutare le imprese a penetrare su nuovi mercati. Allo stesso tempo, le imprese la cui manodopera manca di abilita linguistiche e comunicative possono trovarsi a sostenere i costi delle opportunita mancate.

La campagna dispone di un sito web dedicato che contiene informazioni e link per sapere come organizzare o reperire un collocamento europeo. Negli Stati membri si svolgeranno azioni di sensibilizzazione indirizzate alle camere di commercio, alle agenzie di sviluppo regionale, alle organizzazioni di sostegno alle imprese e ad altri “moltiplicatori” che possono porre in luce i vantaggi che i collocamenti presentano per le imprese.

Parallelamente alla campagna “We Mean Business” la Commissione adottera domani (18 aprile) un ampio pacchetto di nuove misure volte ad assicurare una ripresa foriera di posti di lavoro. Uno dei suoi obiettivi principali consistera nell’incoraggiare le assunzioni nell’economia verde, nei servizi sanitari e nelle Tic.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.