INTERNAZIONALIZZAZIONE-Turchia: Coface: primo studio sul comportamento di pagamento delle...

IMPRESE-Fine del lavoro tradizionale? Un nuovo studio rivela...

1 giugno 2018 Comments Off on LAVORO-Stipendi 2017: segno positivo per tutti e Quadri a + 2,7%: dati 25 ° Rapporto Retribuzioni OD&M Consulting (Gi Group) Dalla home page

LAVORO-Stipendi 2017: segno positivo per tutti e Quadri a + 2,7%: dati 25 ° Rapporto Retribuzioni OD&M Consulting (Gi Group)

La società di Gi Group registra anche per il 2017 segno positivo per i salari, nonostante l’inflazione: l’incremento maggiore per i Middle Manager, gli unici a superare anche l’indice dei beni ad alta frequenza.
La quota variabile, componente che ha sempre più peso sul fisso, oscilla dagli oltre 15 mila euro dei Dirigenti agli 800 degli Operai. Da segnalare un aumento delle differenze retributive uomini-donne per Dirigenti, ma una diminuzione specie per Quadri e Operai. Benefit e servizi di welfare aziendale possono far crescere
fino al 21% gli stipendi a seconda della categoria.

 

Dai quasi 130 mila euro lordi per i Dirigenti agli oltre 26 mila per gli Operai: gli stipendi italiani continuano a crescere, nonostante l’inflazione con alcune funzioni che superano la media di categoria; Direzione Generale e Vendite/Marketing/PR/Customer Service per Dirigenti e Quadri (con un variabile che oscilla dal 9 a oltre il 16%), Ingegneria, Project Management, Vendite/Marketing/PR/Customer service e Supply Chain per gli Impiegati, Manutenzione e Produzione per gli Operai.

 

Questa la fotografia di sintesi che emerge dalla 25a edizione del Rapporto sulle Retribuzioni in Italia elaborato da OD&M Consulting, società di Gi Group specializzata in HR Consulting, a partire da analisi che fanno riferimento ad un database di oltre 480.000 lavoratori del settore privato.

 

Nel dettaglio i Quadri hanno raggiunto i 60.500 euro di Retribuzione Totale Annua (RTA*) per un aumento medio di categoria del 2,7% sul 2016, i Dirigenti i 129.544 euro per un più 1,3%, gli Operai i 26.668 euro segnando un incremento dell’1,2% e gli Impiegati i 31.198 euro per una crescita pari allo 0,9%.

Di seguito i dettagli per singola categoria di inquadramento nel 2017:

 

Qualifica 2016 2017 2016 –2017
RBA Variabile Peso Variabile RTA RBA Variabile Peso Variabile RTA RBA Peso Variabile RTA
Dirigenti € 113.703 € 14.194 12,5% € 127.897 € 113.790 € 15.754 13,8% € 129.544 +0,1% +1,36 +1,3%
Quadri € 54.986 € 3.914 7,1% € 58.900 € 55.839 € 4.661 8,3% € 60.500 +1,6% +1,23 +2,7%
Impiegati € 29.979 € 934 3,1% € 30.913 € 30.140 € 1.058 3,5% € 31.198 +0,5% +0,40 +0,9%
Operai € 25.624 € 727 2,8% € 26.351 € 25.842 € 826 3,2% € 26.668 +0,9% +0,36 +1,2%

 

Retribuzione Base, Variabile e Totale Annua. Fonte: 25° Rapporto sulle Retribuzioni in Italia OD&M Consulting

 

Rispetto all’inflazione NIC (1,2%), solo gli Impiegati restano leggermente al di sotto, mentre l’andamento è positivo per tutte le altre categorie e, in particolare, per i Quadri che superano l’Indice di alta frequenza (1,8%).

Nel 2017 è cresciuto il peso della retribuzione variabile sulla retribuzione base raggiungendo per tutte le categorie il livello più alto del quinquennio: il 13,8% per i Dirigenti (equivalente a più di 15.750 euro), l’8,3% per i Quadri (4.660 euro), il 3,4% per gli Impiegati (circa 1.000 euro), il 3,2% per gli Operai (circa 800 euro); da segnalare come rispetto al 2016 sia cresciuto in modo considerevole il numero di Quadri che ne hanno beneficiato (+12,8 punti percentuale).

Funzioni: i Dirigenti di area Direzione Generale con 153.370 euro guardagnano il 18,4% in più rispetto alla media di categoria, quelli delle Vendite /Marketing/Pr e Comunicazione/Customer Service con 130.673 euro lo 0,9% in più.

Per i Quadri, invece, di ambito Vendite /Marketing/Pr e Comunicazione/Customer Service con 63.633 euro lo scarto è positivo del 5,2% rispetto alla media di categoria.

 

Per gli Impiegati l’Ingegneria/Project management paga il 9,1% oltre la media per una RTA di 34.036 euro; sopra la media anche le aree Produzione/Qualità, Vendite/Marketing e Supply Chain.

Per gli Operai Manutenzione e Produzione sono gli ambiti con gli stipendi più alti (rispettivamente 29.252 e 26.806 euro).

 

Gap di Genere: un Dirigente uomo ha guadagnato circa 14.000 euro in più di un collega donna, per un gap che è arrivato all’11,8%;  tuttavia, lo scostamento tra il livello retributivo di donne e uomini a parità di inquadramento è rimasto stabile per gli Impiegati (12,6% equivalente a 3.730 euro in meno per le donne), è diminuito di quasi 4 punti per i Quadri (arrivando al 6,2% per una differenza di 3.606 euro) e di 3,6 punti per gli Operai (7,4% corrispondente a 1.853 euro); da segnalare, inoltre come gli stipendi delle donne Quadro siano cresciuti del 5,7% e quelli delle Operaie del 4,5% rispetto allo scorso anno.

 

In un contesto inflattivo, come si è confermato il 2017, ci preme sottolineare la dinamica di crescita dei salari, che si rivela continuativa, seppur contenuta. Tale crescita si registra in maniera maggiore per il Middle Management ed è tra l’altro proprio tra i Quadri che si osserva anche un minore differenziale retributivo tra uomini e donne – precisa Simonetta Cavasin, Amministratore Delegato di OD&M Consulting –. Si consolida anche la tendenza al maggior uso della componente variabile per tutte le categorie di inquadramento. Le aziende, tra l’altro, si dimostrano maggiormente sensibili a combinare diverse leve di ricompensa, in primis il welfare aziendale, in una logica di Total Reward”.

 

Inquadramento 2013 2014 2015 2016 2017
Dirigenti 9,3% 6,7% 10,3% 9,3% 11,8%
Quadri 5,9% 5,0% 7,2% 10,0% 6,2%
Impiegati 14,8% 8,4% 7,4% 12,8% 12,6%
Operai 11,3% 17,1% 12,7% 10,9% 7,4%

Andamento gap di genere nel quinquennio. Fonte: 25° Rapporto sulle Retribuzioni in Italia OD&M Consulting

 

 

Dove e chi guadagna di più:

 

 

Territori: il Nord Ovest si conferma l’area con gli stipendi più alti per tutti: un Dirigente gudagna 8.135 euro più di un collega al Sud e Isole, un Quadro 5.655 euro.

Nel Nord Est Impiegati e Operai sono, comunque, retribuiti più della media nazionale con 31.846 euro e 27.036 euro di RTA rispettivamente.

La Lombardia è la regione con gli stipendi più altri per tutte le categorie tranne gli Operai, pagati meglio in Emilia Romagna.

 

Dimensione aziendale: le maggiori differenze retributive restano tra Grandi e Piccole Imprese: 24.453 sono gli euro di differenza tra lo stipendio di un Dirigente che lavora in una Grande Azienda rispetto a una Piccola.

Tra Grande e Media Impresa invece, a parte i Dirigenti, per le altre categorie non c’è quasi differenza; 1.000 euro per i Quadri, circa 500 euro per gli Impiegati.

 

Macrosettori: la Finanza si conferma l’ambito con gli stipendi più alti per Dirigenti e Quadri, con RTA di 144.612 euro per i primi e 63.617 per i secondi; per i Top manager la componente variabile rappresenta il 20% dello stipendio, per i Middle il 9%.

Per Impiegati e Operai è, invece, l’Industria a retribuire meglio con 34.026 euro di media per i primi e 27.382 per i secondi.

Gli stipendi in ambito Commercio e Turismo sono più bassi del dato nazionale di categoria per tutti; l’ambito dei Servizi supera la media solo per gli Impiegati (RTA di 31.480 euro).

 

Età: gli stipendi crescono con la seniority e i 40 anni sono lo spartiacque per guadagnare più della media di categoria per tutti, tranne i Dirigenti che devono superare i 50 anni.

Il Rapporto conferma anche come i giovani laureati percepiscano una retribuzione più alta rispetto a chi non possiede tale titolo con una differenza che oscilla tra il 17,4% e il 19,3% sulla RTA in base agli anni di esperienza lavorativa conseguita.

 

Total remuneration: Benefit e servizi di welfare aziendale in ottica di Total Remuneration determinano un aumento effettivo del percepito tra il 18 e il 21% degli stipendi a seconda della categoria.

Se si valorizzano i servizi di cui si può beneficiare, i Dirigenti arrivano, infatti, a guadagnare 152.025 euro, i Quadri 73.101 euro, gli Impiegati di area vendite 38.221 euro, considerando un valore medio lordo per un pacchetto composto da piano di welfare, auto e cellulare aziendale, sanità, previdenza e polizze integrative corrispondente a 22.481 euro per i Dirigenti, 12.601 euro per i Quadri, 5.654 euro per gli Impiegati delle vendite.

 

Welfare Auto Altri Totale
Netto Lordo Netto Lordo Netto Lordo Netto Lordo
Dirigenti € 1.500 € 3.014 € 6.840 € 13.742 € 2.850 € 5.726 € 11.190 € 22.481
Quadri € 600 € 1.163 € 3.840 € 7.444 € 2.060 € 3.994 € 6.500 € 12.601
Impiegati vendite € 300 € 552 € 2.520 € 4.641 € 250 € 460 € 3.070 € 5.654

 

Valorizzazione dei benefit – total remuneration Fonte: 25° Rapporto sulle Retribuzioni in Italia OD&M Consulting

 

 

*RTA: Retribuzione totale annua data da retribuzione base/fissa più retribuzione variabile effettivamente percepita.

***

 

OD&M Consulting è la società specializzata in HR Consulting di Gi Group, che si occupa della gestione e valorizzazione delle risorse umane attraverso la progettazione di sistemi retributivi, organizzativi e di sviluppo.

È, inoltre, leader nella realizzazione di indagini retributive e benchmark di metodologie e pratiche, in particolare nell’ambito dei sistemi di incentivazione e delle politiche retributive.

Per permettere a tutti di verificare, in forma anonima e gratuita, attraverso una web survey che il proprio stipendio sia allineato al mercato, OD&M Consulting mette a disposizione il servizio online www.quantomipagano.com

 

 

 

Gi Group è la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché una delle principali realtà a livello mondiale nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro.

Il Gruppo è attivo nei seguenti campi: lavoro temporaneo, permanent staffing, ricerca e selezione, executive search, formazione, supporto alla ricollocazione, amministrazione hr, outsourcing, consulenza HR.

Grazie al percorso di internazionalizzazione iniziato nel 2007 oggi Gi Group opera direttamente o con partnership strategiche in oltre 50 Paesi in Europa, Asia, Africa e America.

Alla fine del 2010 Gi Group ha ottenuto un importante riconoscimento con l’ingresso in WEC – World Employment Confederation,  CIETT, la confederazione internazionale delle agenzie per il lavoro – in qualità di Global Corporate Member.

 

Comments are closed.