CRISI – Pmi: la sopravvivenza passa attraverso le fusioni...

LAVORO – Web: opportunità ma quali sono le competenze...

12 dicembre 2011 Comments (0) News

LAVORO – Salute: il segreto è la flessibilità dell’orario

Quanto si deve lavorare, per evitare che la nostra attivita influisca sulla salute? Qual e l’orario ideale per un lavoratore che non sia ne un rampante workaholic ne uno scansafatiche provetto, possa considerarsi al riparo da ogni rischio? La scienza ne discute da tempo, con risultati spesso contraddittori. Uno studio statunitense aggiunge un tassello importante a questa ricerca del numero di ore ideale per la sicurezza psicofisica del lavoratore.

Un orario di lavoro flessibile e un toccasana per la salute del lavoratore: migliora la qualita del sonno, permette di prendersi cura di se e della famiglia in modo piu equilibrato. E il risultato di uno studio dell’Universita del Minnesota (Usa) pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of Health and Social Behavior” e condotto tra 608 dipendenti di un’azienda del settore terziario che ha aderito a un programma di organizzazione dei turni di lavoro che vanno incontro alle esigenze dei lavoratori.

Le conclusioni? I dipendenti che hanno optato per la flessibilita hanno dormito quasi un’ora (52 minuti) in piu per notte, si sono sentiti anche meno obbligati a lavorare se malati e hanno avuto piu probabilita di andare dal medico quando necessario, anche se oberati di lavoro. Insomma, il segreto risiederebbe nella flessibilita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.