BANCHE – Cina: arriva maxi Ipo, quotazione ad aprile

REGIONI – Marche: 5 mln a produttori vini Doc...

7 gennaio 2010 Comments (0) News

LAVORO – Agricoltura: 90mila dipendenti extracomunitari

Sono ormai 90mila i lavoratori dipendenti impegnati in agricoltura che provengono dall’ Est – Europa, dall’Asia e dal Nordafrica “con le carte in regola”: di questi 90mila, 17mila sono assunti a tempo indeterminato e 73mila a tempo determinato. Per lo piu provengono da Bangladesh, Marocco, India, Albania, Pakistan, Malawi, Tunisia, Sri Lanka. Il 42% e impiegato nella produzione delle colture arboree e nella raccolta della frutta, il 32% nella raccolta di ortaggi e pomodori, il 13% nell’allevamento, la parte restante nell’agriturismo e nella vendita dei prodotti.

Lo segnala l’Istat rilevando che la forbice tra gli stipendi riservati agli italiani rispetto agli extracomunitari in agricoltura si e ridotta sino a diventare di appena il 2%.

Non solo. Dati elaborati da Unioncamere mettono in luce che negli ultimi 5 anni sono aumentate del 26,3% le imprese a conduzione extracomunitaria (e c’e da sottolineare che ormai nelle statistiche non rientrano piu i lavoratori neocomunitari provenienti dai nuovi Paesi membri Ue) mentre dall’Inea ( Istituto nazionale economia agraria) si apprende che sono quasi 7mila aziende agricole, per la maggioranza condotte da albanesi, tunisini, serbi e montenegrini, macedoni e marocchini, cui si affianca una quota sull’emerso che nel 2008 sfiora il 13% del totale degli addetti in agricoltura.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.